Parma, Lucarelli spiega: “A livello morale abbiamo vinto,noi non abbiamo mai perso il sorriso”

Il capitano del Parma Alessando Lucarelli, intervistato da Radio Olympia 99.8 fm parla dei temi caldi in casa gialloblu e in Serie A.

lucarelli
(Alessandro Lucarelli – Foto: Salvatore Suriano)

 

Si parte dalla vittoria ottenuta in casa contro la Juventus: “Abbiamo battuto la finalista di Champions? Contro di noi sicuramente non avevano le stesse motivazioni, fare risultato per noi è stato più semplice. Allegri ha fatto un po’ di turnover, ma non voglio sminuire la nostra vittoria”.

Il Parma viene anche dalla vittoria contro il Napoli che ha scatenato diverse polemiche: “Io ero già negli spogliatoi. Ho capito che c’è stato un litigio tra Higuain e Mirante. C’è stata un po’ di frustrazione da parte dei giocatori del Napoli. Non ci hanno chiesto di perdere la partita, forse non si aspettavano un Parma così deciso e motivato. Abbiamo tolto punti alla Roma, abbiamo pareggiato con l’Inter a San Siro e battuto la Juve. Ma non è successo niente di che”.

Lucarelli si sofferma poi sulla situazione del club: Siamo in attesa, le ultime due aste non hanno portato notizie positive. La prossima settimana c’è un’altra asta, l’ultima il 28 maggio. Speriamo che qualcuno salvi il calcio a Parma, i curatori fallimentari stanno cercando di abbattere il debito trattando con i centinaia di giocatori di proprietà del Parma. Noi il nostro bagno di sangue lo abbiamo fatto, abbiamo rinunciato al 75% di quello che ci spettava, speriamo facciano lo stesso anche altri. L’alternativa è fallire e non prendere niente. A Parma noi calciatori non abbiamo mai perso il sorriso, i problemi veri sono altri. Ci tiriamo su di morale l’un con l’altro. Tutto quello che è successo ci ha unito con i tifosi, la gente anche adesso viene allo stadio per sostenerci durante delle partite che non contano nulla. A livello morale abbiamo vinto, la piccola soddisfazione di aver conquistato i tifosi ce la porteremo dietro. Quando mi sono reso conto che qualcosa non andasse? Fino alla mancata concessione della licenza Uefa siamo stati pagati, poi sono venute a galla tutte le problematiche. La società ha fatto il passo più lungo della gamba, certi errori sono stati scontati. Il presidente per l’ennesima volta non ha ricapitalizzato, poi ci sono stati personaggi molto discutibili. Così siamo arrivati a questa situazione. Tante scelte sbagliate e pochi soldi hanno fatto sì che il Parma arrivasse in uno stato simile”.

Lucarelli commenta poi la corsa europea che interessa molti club: La Lazio è la squadra che mi ha impressionato di più. Sta bene a livelli fisico e mentale, la Roma rischia di perdere la Champions, la Lazio di conquistarla. Questo aspetto mentale può dare una spinta, a me i biancocelesti hanno impressionato per la cattiveria che hanno avuto contro di noi”.

Per finire Lucarelli spiega quale squadra lo ha maggiormente impressionato: “La Sampdoria sta facendo un campionato di primo livello, l’Empoli gioca a memoria ed è forse la squadra che ha fatto vedere le cose migliori. Nessuno pensava a un campionato del genere. Un giocatore rivelazione? Valdifiori, un ragazzo che ha fatto un gran bel campionato”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *