Pinilla conquistador, Cesena a picco: vince il Cagliari 3-0

L’anticipo delle 12.30 della 28° gara di Serie A ci serve CagliariCesena. Al Sant’Elia i sardi ritrovano Ficcadenti in panchina e Pinilla in campo, che affianca Thiago Ribeiro e relega Ibarbo in panchina; nei romagnoli ancora out Iaquinta, ma in avanti torna Mutu supportato da Parolo e Santana.

 

Fonte immagine: Cagliaricalcio.net

Subito impegnato Antonioli, che dopo due minuti si trova a sventare una rovesciata di Pinilla da posizione ravvicinata. Un altro minuto e Nainggolan ci prova dopo una discesa in solitaria: il suo tiro è strozzato e il portiere cesenate blocca facilmente. Buona occasione sul destro di Conti, che però non riesce a centrare la rete su punizione dalla trequarti. Per almeno 5 minuti è il Cesena che prova ad affacciarsi in avanti, ma la difesa rossoblu è attenta. E appena i sardi ripartono riescono a colpire: palla in mezzo per Thiago Ribeiro, che viene anticipato da Antonioli, ma la palla finisce sui piedi di Pinilla che a due passi dalla linea di porta non può far altro che spingere la palla in rete. Buon break di Cossu al 19′, con il suo tiro che colpisce l’esterno della rete. La partita poi riprende la trama di prima del goal: Cesena che prova ad attaccare, ma il Cagliari è in controllo e la difesa riesce a sventare ogni offensiva. Prima occasione vera per i cavallucci al 27′: Mutu riceve palla in mezzo all’area da Comotto, il rumeno controlla e il suo tiro incontra l’uscita di Agazzi che blocca e fa ripartite l’azione. Sulla ripartenza Thiago Ribeiro si trova a tu per tu con Antonioli, ma piazza la palla clamorosamente a lato fallendo il goal del raddoppio. Primo giallo della gara al 33′ per Canini, per un intervento in ritardo su Martinho poco fuori l’angolo sinistro dell’area di rigore. Sulla punizione Mutu cerca l’angolo alto del primo palo, ma Agazzi mette in angolo. Sugli sviluppi dello stesso azione insistita dei romagnoli, che trovano la miglior chance nel tiro di Rossi dal limite dell’area, messo fuori dal portiere sardo. Azione corale del Cagliari che cerca il doppio vantaggio: Pinilla mette palla in mezzo dalla destra, Thiago Ribeiro non controlla alla perfezione ma diventa un appoggio per Conti, che di sinistro prova il tiro di prima intenzione che finisce di poco a lato. Rigore dubbio non assegnato al Cagliari: Agostini viene prima trattenuto per la maglia e poi spinto da Arrigoni in area, con Russo che da due passi non fischia. Al 42′ primo giallo per il Cesena, assegnato a Colucci per proteste. Rigore, stavolta senza esitazioni, per il Cagliari: Thiago Ribeiro mentre fa per uscire dall’area viene toccato da dietro da Parolo e l’arbitro assegna il rigore anche se il brasiliano cade in ritardo. Sulla battuta Pinilla non fallisce e sigla il raddoppio sardo e la sua doppietta. Il primo tempo si chiude così con il doppio vantaggio del Cagliari, con due goal da rivedere alla moviola, ma indubbiamente migliore in campo; il Cesena è più pericoloso con Mutu in avanti, però il solo rumeno non riesce a fare la differenza e i romagnoli sono ancora poco concreti in avanti.

 

La ripresa inizia con una sostituzione: Malonga prende il posto in campo di Arrigoni, per un Cesena più rapido in avanti. Ancora Cesena in avanti, che cerca di costruire in avanti ma le conclusioni non impensieriscono i sardi. Ammonizione per Thiago Ribeiro per gioco scorretto al 9′. Altro calcio di rigore per il Cagliari: fallo in area di Rossi (ammonito per proteste) su Cossu, che al replay si nota c’era distanza tra i due e il sardo s’è buttato platealmente. Dal dischetto Pinilla non sbaglia ancora ed è tripletta per lui, nonchè risultato messo in cassaforte per il Cagliari. Primo cambio anche per i sardi: Thiago Ribeiro, poco preciso con la palla tra i piedi ma molto presente in campo, lascia il posto a Ibarbo. Brutto intervento di Santana su Ibarbo da dietro, ne nasce un parapiglia dal quale l’arbitro dà il secondo giallo a Colucci e il capitano del Cesena lascia la sua squadra in dieci. Beretta cerca di correre ai ripari: Djokovic prende il posto di Santana. Cambio anche per il Cagliari: Ficcadenti regala la standing ovation a Pinilla e manda in campo Larrivey. L’inerzia della gara ora è tutta a favore del Cagliari, che controlla col possesso palla e ogni tanto prova ad affacciarsi in avanti. Ultimo cambio per il Cesena: Mutu torna in panchina e lascia il posto a Del Nero. Buona occasione sarda al 28′: palla in mezzo di Agostini, velo di Ibarbo e botta di Larrivey che riesce la difesa romagnola a deviare. Azione di contropiede del Cagliari sul quale Rossi trattiene prolungatamente Ibarbo: fallo e secondo cartellino per il bianconero, che così diventa il secondo espulso e il Cesena è in nove.   Ultimo cambio per il Cagliari: Perico in campo al posto di Nainggolan, colto da crampi. Il Cagliari con due uomini in più continua a non infierire e a controllare semplicemente la gara col possesso di palla. Al 41′ ci prova il Cesena con Parolo dalla distanza, ma Agazzi para in tuffo: questo è la prima conclusione insidiosa dei bianconeri nella ripresa. L’ultima occasione è per il Cagliari, con il cross di Cossu sulla testa di Larrivey che però mette sul fondo. La partita si chiude senza recupero.

 

Vittoria importante e meritata per il Cagliari, che ritrova gioco, goal e soprattutto un Pinilla tornato alla grande, con una tripletta importante. Cesena sempre più condannato alla retrocessione, con un gioco quasi assente e spinto solo dalla volontà di pochi. Menzione speciale quasi obbligatoria per l’arbitro Russo, che assegna due rigori altamente discutibili ai sardi e rende la partita invivibile per i giocatori bianconeri, ridotti ad azioni che alla fine li costringono in nove.

 

TABELLINO
CAGLIARI-CESENA 3-0
Marcatori: Pinilla (14′); Pinilla (Rig., 46′ pt); Pinilla (Rig., 57′ )
Cagliari (4-3-1-2): Agazzi 6.5, Pisano 6, Canini 6.5, Astori 6, Agostini 6.5; Ekdal 6.5, Conti 6.5, Nainggolan 7 (78′ Perico 6); Cossu 7; Pinilla 7 (65′ Larrivey 6.5), Thiago Ribeiro 6.5 (58′ Ibarbo 6.5).
A disp: Avramov, Ariaudo, Bovi, Nenè. All.: Ficcadenti
Cesena (4-3-1-2): Antonioli 5.5; Comotto 6, Moras 5, M.Rossi 4.5, Lauro 5.5; Arrigoni 5.5 (46′ Malonga 5), Colucci 6, Martinho 5.5; Santana 6.5 (63′ Djokovic 5.5), Parolo 6; Mutu 6 (74′ Del Nero 5.5).
A disp.: Ravaglia, Rodriguez, Benalouane, Rennella. All.: Beretta
Ammoniti: Canini (CA), Colucci (CE), Thiago Ribeiro (CA), M. Rossi (CE)
Espulsi: Colucci (CE), M. Rossi (CE)
Arbitro: Russo

Un pensiero riguardo “Pinilla conquistador, Cesena a picco: vince il Cagliari 3-0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy