Roma-Atalanta 3-1, finalmente è la Roma di Luis Enrique

Roma– Allo stadio olimpico va in scena la prima partita della 6° giornata di Serie A. La Roma di Luis Enrique sfida l’Atalanta di Colantuono, vera sorpresa di questo campionato. Le due squadre danno vita ad una gara spettacolare, con continui capovolgimenti di fronte e tantissime emozioni.

Flickr-Dongga BS

La Roma scende in campo con Bojan e Totti alle spalle di Osvaldo, e con Lobont tra i pali a sostituire Stekelemburg ancora indisponibile. L’Atalanta si presenta con la formazione ideale, e il collaudato tandem d’attacco che vede Maxi Moralez dietro Denis.

Primo Tempo– La Roma comincia con il piede premuto sull’accelleratore, cercando di aggredire gli spazi, ma è l’Atalanta ad effettuare il primo tiro in porta con Padoin, destro da fuori area che si spegne di poco a lato.

La Roma , contrariamente alle ultime uscite, pressa molto l’avversario, soprattutto in attacco, ma nonostante tutto all’ 8° minuto grande occasione per Maxi Moralez che solo davanti a Lobont colpisce centralmente.  Nonostante il pressing , la Roma non riesce a pungere, e l’Atalanta si propone spesso e volentieri in azioni di contropiede, soprattutto con Padoin e Schelotto. Al 12° minuto grande occasione per la Roma, con Osvaldo, che messo davanti al portiere,  tira il pallone addosso a Consigli. Al 17° altra occasione per la Roma,Totti prova il tiro da fuori Area, ma Consigli si allunga evitando il peggio.

La Roma prende possesso del campo, producendosi in una serie di azioni “corali”, fatte di fitti passaggi e di predominio territoriale, e al 19° arriva la rete dell’ 1-0 ad opera di Bojan , che servito con un lancio da De Rossi, controlla il pallone e insacca alle spalle del portiere.

Netto il predominio della Roma, che controlla la partita, e al 30° Osvaldo  servito al centro dell’area,dopo un rimpallo favorevole, mette in rete alle spalle di Consigli il meritato 2-0 della Roma, che sembra finalmente avere una sua fisionomia. Al 45° Roma ancora pericolosa, con De rossi, direttamente da calcio d’angolo, il pallone si infila tra il palo e Masiello, Consigli salva rocambolescamente sulla linea. Il primo tempo termina sul 2-0 , molto convincente la Roma, che aumenta i ritmi rispetto alle prime giornate, e domina un’Atalanta forse troppo spregiudicata.

Secondo tempo– Il secondo tempo ricomincia come era finito il primo, con la Roma che attacca e domina, andando molto vicina al 3-0 con Osvaldo, ma sul capovolgimento di fronte, calcio d’angolo dell’Atalanta ,cross di Cigarini ,pallone  sulla  testa di Denis che insacca alle spalle di Lobont, è 2-1.La rete dell’Atalanta in avvio di ripresa, cambia l’inerzia della partita, adesso è infatti l’Atalanta a fare la partita, ma al 53° è la Roma a rendersi pericolosa con Totti, il cui tiro termina fuori a fil di palo. La partita è molto bella, e molto combattuta, le due squadre si affrontano a viso aperto dando fondo alle proprie energie, infatti  l’Atalanta al 56° sostituisce Brighi, con Bonaventura, mentre al 61° la Roma sostituisce Bojan con il giovane Borini.Al 66° Totti si tocca la coscia destra, chiedendo il cambio che avviene al 68°, quando al suo posto viene inserito Pizarro. Il ritmo della gara cala notevolmente, ma entrambe le squadre continuano a cercare di produrre gioco, al 74° Colantuono toglie un fumoso Moralez per inserire il giovane Gabbiadini.All’80° proprio quando la gara sembrava svolgersi su dei ritmi più bassi, triangolo fuori area tra Pjanic e Simplicio, che trova il tempo giusto e batte Consigli, 3-1.All’86° Osvaldo, autore di una doppietta lascia il posto a Borriello. L’Atalanta ci prova fino alla fine, ma non riesce ad essere incisiva, dopo tre minuti di recupero, arriva il triplice fischio finale, che suggella la prima vittoria casalinga della Roma targata Luis Enrique.

Tabellino:

Roma:  Lobont, Rosi, Burdisso, Heinze, Josè Angel, Pjanic, De Rossi, Simplicio, Bojan(61°Borini), Totti(68° Pizarro), Osvaldo( 86°Borriello).

A disp: Curci, Kjaer, Cicinho, Cassetti,Borriello.

Atalanta: Consigli, Masiello, Capelli, Manfredini, Peluso, Schelotto, Cigarini, Brighi(56° Bonaventura), Padoin, Moralez(74° Gabbiadini), Denis.

A disp: Frezzolini, Bellini, Raimondi, Caserta, Tiribocchi.

Reti: 20° Bojan (Rom), 31° Osvaldo (Rom), 48° Denis (Ata), 84° Simplicio

Ammoniti:  49° Simplicio, 52° Cigarini, 59° Padoin,  74°Capelli

Espulsi:nessuno

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy