Roma, De Sanctis riaccende la polemica con la Juve: “Con loro mai ad armi pari”

Il portiere della Roma Morgan De Sanctis non ha ancora digerito il ko contro la Juventus.

De Sanctis Fonte: inter.it
De Sanctis Fonte: inter.it

L’estremo difensore, dalle colonne della Gazzetta dello Sport, rincara la dose attaccando pesantemente i bianconeri: “A Torino dicono ‘Vincere non è importante: è l’unica cosa che con­ta’. Dovrebbero aggiungere: ‘E non ci interessa tan­to come’. Non parlo di furti, intendo dire che do­vrebbero ammettere di essere stati fortunati e non trincerarsi dietro la tesi dell’accerchiamento, la sudditanza psicologica esiste”. Il portiere torna sull’episodio del rigore di Maicon, accusando i giocatori juventini di utilizzare “scientificamente” una tecnica in modo da condizionare in qualche modo le decisioni arbitrali: “Allo Juventus Stadium l’arbitro arriva lì con 5 assistenti, non ne ha bisogno di altri cinque. Ho ancora nella memoria i flash dopo il primo rigore per il mani di Maicon e dopo il goal di Totti: è as­surdo che 4­-5 juventini debbano andare a protestare da Rocchi, che è bravissimo. E’ una situazione studiata che usano nei mo­menti d’indecisione“. Infine un attacco al collega Buffon: “I giocatori della Juve sbaglia­no a sentirsi perseguitati. Sono uguali agli altri e si comportano alla stessa maniera: l’unica differenza è che in Italia vincono spesso. A Buffon posso insegnare come si perde; un giorno pe­rò spero di potergli insegnare anche come si vin­ce“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy