Sampdoria-Carpi 5-2. Cronaca e tabellino della gara

Il campionato per la Samp inizia in casa contro il neo promosso Carpi. In campo il partente Soriano mentre Cassano, applauditissimo da tutto lo stadio, si accomoda in panchina.

Fonte: Laura Rossetti
Fonte: Laura Rossetti

Al fischio di inizio la pioggia decide di mettere alla prova il nuovo manto del Ferraris. Al 6′ minuto la prima occasione per la Samp che da una palla che sembra persa diventa insidiosa per la porta difesa da Brkic. 11′ ci prova il Carpi con un tiro da fuori area di Lazzari. 12′ rigore per la Samp: Muriel sulla sinistra si accentra in velocità e viene atterrato da Letizia. Fabbri di Ravenna decreta il calcio dagli undici metri. Eder realizza. Al 21′ arriva il raddoppio: nell’azione i protagonisti sono Eder e Muriel; il colombiano con un’incursione sulla destra scarica un destro che trafigge un incolpevole Brkic. 25′ ci provano gli ospiti con Lasagna che però non trova la porta e calcia a lato. 30′ ancora Samp, ancora Muriel che nuovamente di destro super l’estremo difensore ospite. I blucerchiati dilagano al 32′ con Eder che questa sera forma una coppia spietata con Muriel. La Sampdoria non allenta la presa e sigla la quinta rete al 36′ su punizione. Nel tabellino dei marcatori ci finisce così anche il nuovo acquisto, il brasiliano Fernando. Passa un solo minuto e il Carpi accorcia le notevoli distanze con una rete del numero 10 Lazzari. Al 41′ è Brkic ad opporsi ad una botta ancora dell’instancabile numero 24 doriano. Finisce 5-1 il primo tempo e al ritorno in campo sulla panchina della Samp si vede Gigi Cagni al posto di Zenga. Espulso, pare per proteste, nell’intervallo.

 

Il secondo tempo comincia di nuovo con una pioggia fine e battente che dura una decina di minuti. Tempo nel quale in campo non succede praticamente nulla. La Samp sembra essersi un po’ fermata mentre i biancorossi non riescono a rendersi pericolosi. Al 15′ sono gli ospiti ad impensierire Viviano che alza in corner un tiro di Wilczek, nella prima vera azione della ripresa. Ancora Carpi pericoloso con il nuovo entrato Di Gaudio che colpisce la traversa. 22′ ancora una punizione calciata da Fernando che non termina tanto distante dalla porta degli ospiti. 25′ punizione per il Carpi al limite dell’area: sul pallone va il numero 10 Lazzari che costringe Viviano a superarsi evitando così la seconda rete ospite. Spinge il Carpi e la Samp cerca di dosare le forze mantenendo il vantaggio. Al 35′ seconda ammonizione per Ivan che esce tra gli applausi del Ferraris. 38′ e 40′ ancora i biancorossi che spingono e creano scompiglio nella difesa blucerchiata. 42′ il Carpi realizza il 2-5 con Matos che mette alle spalle del numero 2. Tre minuti di recupero concessi da Fabbri e c’è tempo anche per un rigore a favore del Carpi, che Lazzari spreca facendosi parare il tiro da Viviano.  Finisce così con un largo 5-2 per i blucerchiati che partono in campionato con il piede giusto.

 

Sampdoria: Viviano 7, Regini 6, Silvestre 6, Coda 6.5, Cassani 6, Soriano 6.5, Fernando 7, Barreto 6, Ivan 6.5, Muriel 8, Eder 7.5, Wszolek s.v, Cassano s.v

Carpi: Brkic 4.5, Letizia 4,5, Gagliolo 5, Matos 6,  Lazzari 6, Lasagna 5, Porcari 5, Bubnjic 5, Spolli 5, Silva 5, Marrone 5.5, Wilczek 6, Di Gaudio 6, Wallace s.v

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy