Sampdoria-Inter, 1-0: guizzo di Eder e i blucerchiati ora sono 4°

Il posticipo della 28° giornata di campionato fra Sampdoria e Inter si gioca allo stadio “Galileo Ferraris” di Genova. Una gara che vedrà protagonisti due autorevoli ex: Icardi ed Eto’o.

Fonte: Laura Rossetti
Fonte: Laura Rossetti

Il primo ha segnato undici gol con la maglia blucerchiata mentre il secondo ha contribuito notevolmente alla vittoria del “Triplete” nel 2010 con la maglia nerazzurra. Mihajlovic schiera il tridente Eder-Muriel-Eto’o; Mancini seglie Shaqiri dietro a Podolski e Icardi.

Via al primo tempo con la Sampdoria subito ben piazzata e un fraseggio tra Eto’o ed Eder, ma il centravanti non riesce a controllare la palla. Dopo qualche minuto è ancora la Sampdoria a rendersi pericolosa con una giocata di Muriel che, servito profondità da Eder, supera Ranocchia e tira di sinistro, ma la conclusione è troppo alta. L’Inter risponde al 15′ con Shaqiri che serve un assist per Icardi, ma l’argentino, di testa, alza troppo la palla. Al 23′Eto’o apre per Eder che di destro spara a botta sicura, ma il pallone sfiora la traversa e finisce fuori. I blucerchiati difendono bene la propria porta e sono veloci sulle ripartenze, l’Inter prova a tenere testa ma in fase offensiva non riesce a sfondare. Al 35′ nasce un’azione temibile dai piedi di Muriel che, con una cavalcata da metà campo, si sposta a destra e cerca la conclusione, alta di poco. Il colombiano in sole cinque partite con i doriani ha collezionato tre gol e un assist. La partita avanza con ritmi molto elevati, entrambe le squadra sono a caccia di punti importanti per un posto in Europa League. La prima frazione di gioco si conclude senza recupero e con molti ammoniti: Shaqiri, Vidic, Juan Jesus per l’Inter; Soriano e Romagnoli per la Sampdoria. Il possesso palla è dei nerazzurri, ma le azioni da gol sono state maggiormente dei padroni di casa. Il risultato è fermo sullo 0-0.

Dopo un primo tempo equilibrato, comincia la ripresa senza nessun cambio e con una palla gol per l’Inter: sugli sviluppi di un calcio d’angolo Icardi prova a sbloccare il risultato con un destro a giro, ma il pallone colpisce la traversa. Al 49′ ancora Inter in attacco con Brozovic che tocca per Guarin, il colombiano lancia di destro ma Viviano para ed evita anche il corner. I nerazzurri sfiorano il gol in più occasioni, monopolizzando l’area di rigore avversaria: Shaqiri piazza un destro a giro ma la palla sfiora il palo; Guarin, dalla destra, crossa per Icardi che alza di testa, ma la conclusione è alta di pochissimo. Al 65′ la Sampdoria passa in vantaggio: Eder, su punizione da 30 metri, tira di destro, la palla colpisce prima il palo e poi finisce in rete. Uno splendido gol, su cui Handanovic non ha colpe: 1-0 al “Ferraris”. L’Inter sembra aver perso fiducia, al 74′ Eto’o in contropiede supera Medel e fa un assist per Eder che, però, viene fermato da Ranocchia. Allo scadere del 90′ l’arbitro assegna 5 minuti di recupero e la squadra di Mancini prova il tutto per tutto con un guizzo di Guarin, ma Viviano non concede nulla. A Marassi il match si conclude con la vittoria di Mihajlovic e dei suoi; i nerazzurri sono stati autori di una buona prestazione, ma non incisiva.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy