Sampdoria: Zenga di nuovo a rischio

Una storia iniziata su deboli basi trema alla prima scossa.

Fonte: Laura Rossetti
Fonte: Laura Rossetti

In casa blucerchiata non è stata digerita positivamente la sconfitta casalinga contro la Fiorentina di Paulo Sousa che chiudeva l’undicesima giornata di serie A. Eppure i viola sono una delle squadre più in forma del momento, al vertice della classifica. Ma la società non è contenta ed in particolar modo il presidente Ferrero. Motivo di cotanta severità nei confronti del tecnico sampdoriano Walter Zenga può essere ricercata nelle origini del rapporto tra allenatore e società; una scelta, già allora, non condivisa che era pronta per saltare già dopo la sconfitta nei preliminari di Europa League. Oltre alla debacle in Europa, gli altri punti interrogativi riguardano gli utilizzi (rari) di Cassano, Pereira e De Silvestri. Zenga ha due settimane ed una sosta a disposizione per rimettere in sesto la squadra e cercare di conservare la sua panchina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy