Sarri strappa un punto al S.Paolo: Napoli Empoli 2-2

Dopo i pareggi di Juventus e Roma il Napoli ha la possibilità di recuperare un pò di terreno sulle prime due posizioni, attento ai passi di Genoa e Milan alle sue spalle.

Benitez
Fonte: The Sport Review

Alle 12:30 al San Paolo arriva l’Empoli di Sarri, squadra giovane e compatta che sta ben figurando in questa Serie A. Benitez lascia fuori Higuain per Zapata dal primo minuto e l’altra lieta sorpresa è Mertens dal primo minuto. Pronti via il Napoli gioca bene e va  vicino al gol con Hamsik in più di un’occasione. Al 17° il Napoli si esibisce in una serie di cross consecutivi senza esito fino a quando Ghoulam non decide di tirare dalla sua posizione defilata e solo una deviazione di Sepe può evitare il gol. Un minuto dopo la doccia gelata; Maccarone parte dal centrocampo su contropiede e serve tra i buchi neri della difesa azzurra il giovane Verdi che in diagonale batte Rafael e porta in vantaggio i toscani. Il solito Napoli e i suoi soliti grossi limiti difensivi. Dopo il gol la partita ricomincia come prima con il Napoli all’attacco ma poco pungente grazie ad un’attenta manovra difensiva dell’Empoli. Al 24°Albiol si avventura in avanti e prova a far raddoppiare l’Empoli, tanto per confermare il dato sulla qualità del pacchetto difensivo. Lo spagnolo, infatti, perde il pallone e sugli esiti Maccarone, solo davanti al portiere, apre troppo il compasso e tira fuori graziando il Napoli. Al 31°un altro clamoroso errore di Tavano, che grazie all’ennesimo passaggio filtrante dalla trequarti si ritrova a tu per tu con il portiere azzurro, permette al Napoli di restare in partita. La partita si trascina fino alla fine del primo tempo senza altre note rilevanti. Inizia il secondo tempo ed il Napoli non da dimostrazione della verve necessaria per poter recuperare la partita. Così al 7° minuto Rugani raddoppia sotto porta dopo una sponda di testa e getta il Napoli nella crisi più nera. Al quarto d’ora della ripresa Benitez si affida alla sua unica certezza, Higuain, che subentra ad Hamsik nella speranza di un miracoloso recupero. Al 21° un Napoli ancora poco convinto accorcia le distanze sugli esiti di un calcio d’angolo grazie ad un’imperiosa incornata di Zapata. Al 23°Benitez prova anche la carta De Guzman richiamando Mertens in panchina dopo una prestazione frizzante ma poco concludente. Il cambio è ancora una volta azzeccato ed al 26° il Napoli acciuffa il pareggio proprio con l’olandese che infila Sepe su ribattuta della difesa empolese dopo un taglio a centro area di Maggio. Il Napoli è rinato e adesso vuole vincere. Al 35° Callejon viene pescato da Ghoulam e solo davanti a Sepe scaraventa il pallone sul portiere. Al 37° Benitez deve tirare fuori Zapata per infortunio e non avendo più attaccanti lo sostituisce con Gargano. L’Empoli di Sarri dimostra ancora una volta tutto il suo valore tattico esprimendo la realtà più bella e promettente del calcio giovanile italiano. Al netto degli errori dell’avversario, però, il differenziale tecnico con le altre squadre si fa sentire e alla squadra di Sarri rimane qualche volta il risultato in gola. Il Napoli di Benitez ha molto da rimproverarsi. Iniziare a giocare a 25 minuti dalla fine, recuperare due gol e il pareggio significa perdere due punti fondamentali per la classifica in una partita pienamente alla portata dei partenopei. Il terzo posto in Italia è ancora possibile ma a questo Napoli e a Benitez serve una piccola rivoluzione per tornare ad essere protagonista in Europa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy