Sassuolo-Roma, Garcia avverte: “Avanti finché la matematica non ci condanna”

Il tecnico della Roma, Rudi Garcia analizza, per Sky Sport, la vittoria per 2-0 in Emilia ai danni del Sassuolo. Queste le sue parole:

Fonte: Riccardo Cotumaccio
Fonte: Riccardo Cotumaccio

+9 sul Napoli, mancano 9 partite. Siete padroni del vostro destino? “Non lo so, ma stasera voglio che il Napoli vinca. Se perdono al San Paolo lo scarto sarà minore, finche la matematica non ci condanna dobbiamo andare avanti”.

La Roma ha gestito bene la partita, le piace questa interpretazione? “Sapevamo che non era facile vincere contro una squadra che gioca per la salvezza. Il rigore? Non c’era, Rizzoli ha deciso bene. Mi è piaciuto il secondo gol, il recupero di Taddei, l’assist di Totti e la rete di Bastos. fatto da tre giocatori subentrati che hanno fatto in modo di far vincere la squadra. C’è una nostra strategia e poi c’è l’atteggiamento, non dimentico che Destro e Bastos hanno avuto sangue freddo davanti alla porta”.

La difesa a 4 con Romagnoli, come mai ha messo in discussione le sue certezze?Romagnoli fa benissimo questo ruolo, attacca meno, ma con Gervinho su quella fascia non c’è bisogno di un terzino che attacca. Essere solidi in difesa è anche importante, Con Pjanic , Destro e Gervinho avevamo soluzioni in attacco”.

La gestione dell’episodio del rigore? “E’ stato bravo l’arbitro, è lui che decide. Penso che l’assistente abbia segnalato il rigore, Rizzoli credo si sia informato sul rigore. L’onestà va sempre premiata, complimenti al giocatore del Sassuolo”.

C’è rammarico l’1-1 dell’andata? “Quasi, è stato il primo vero passo falso che abbiamo fatto. Sono stai bravi loro a credere nel pareggio”.

Il cambio di Totti e di Gervinho? “E’ normale, bisogna gestire la rosa. Era normale, mi era apparso stanco. I giocatori che entrano danno il massimo ed è quello che mi aspetto”.

Cosa si aspetta per la gara con il Parma?Mi aspetto di recuperare bene, si rigioca mercoledì ma la preparazione è iniziata dopo il fischio finale di oggi. Arriveremo come il Parma, con le stesse forze. Si giocheranno solo 82 minuti e nessun altro giocherà, dobbiamo sfruttare questo momento”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy