Serie A, la Lazio espugna “Marassi”: battuta per 1-0 la Sampdoria

Torna a sorridere la Lazio che riprende la corsa al secondo posto e lo fa in grande stile espugnando “Marassi” per 1-0 contro la Sampdoria dopo un match ricco di emozioni e deciso da un goal di Gentiletti nella ripresa.

Fonte immagine: Alessio Eremita
Fonte immagine: Alessio Eremita

Per entrambe le squadre l’obiettivo è uno: fare punti per l’Europa. I bianco celesti, infatti, dopo la sconfitta con l’Inter cercano punti per tentare il contro sorpasso sulla Roma nella lotta per il secondo posto; la Sampdoria, invece, arriva carica grazie al rotondo successo conquistato domenica scorsa in quel di Udine e con 54 punti ha bisogno di fare risultato per allungare sui cugini del Genoa distanti appena un punto nella corsa all’Europa League.

Tra i blucerchiati, Mihajlovic porta qualche cambio rispetto alla formazione vista contro l’Udinese: il modulo è sempre il 4-3-1-2 ma ritrovano una maglia da titolare Obiang, Romagnoli e De Silvestri. Confermato invece Soriano a supporto della coppia Muriel-Eto’o.

Nella Lazio, invece, Pioli non vuole distrazioni nonostante l’imminente finale di Coppa Italia e manda in campo il miglior undici dove mancheranno gli squalificati Marchetti, Mauricio e Biglia: 4-3-3, allora, con Berisha in porta che ritorna titolare così come Gentiletti e Ledesma, subentrato al posto di Mauri. In attacco confermatissimo il trio Felipe Anderson-Klose-Candreva.

Sin dai primi minuti il match si gioca su ritmi elevati con le due squadre che giocano a viso aperto senza alcun timore: la Lazio prova a fare la partita con maggiore frequenza mentre la Sampdoria alterna cercando di sfruttare le ripartenze. La prima occasione è dei blucerchiati all’11° minuto con Eto’o che prova un pallonetto al volo ma la sfera si spegne sul fondo; la risposta della Lazio arriva 10 minuti più tardi con Candreva che riceve palla in area e scarica un tiro debole che per Viviano è facilmente intercettabile.

La squadra di Pioli gioca con maggiore intraprendenza, con la Sampdoria molto imprecisa alla conclusione, ed al 31° minuto ha una grande occasione per andare in vantaggio: ripartenza veloce dei biancocelesti con Felipe Anderson che entra in area e lascia partire un traversone che non trova Lulic ma Romagnoli che goffamente rischia l’autogoal che Viviano evita con un riflesso felino. Passano trenta secondi ed i padroni di casa hanno anche la propria opportunità con Soriano che dal limite destro dell’area prova un diagonale che finisce di poco alla destra di Berisha.

Il match si gioca su ritmi infernali, con le due squadre che si affrontano a viso aperto e con continui ribaltamenti di fronte.  Nel finale di tempo ci prova con più decisione la Sampdoria che al 43° minuto ha l’occasione più limpida del primo tempo: De Silvestri parte in velocità sulla destra, salta due uomini ed entra in area dove scarica verso Obiang che colpisce a botta sicura e a porta sguarnita ma la sfera va clamorosamente sopra la traversa.

Nella ripresa il copione è sempre lo stesso con le due squadre giocano a viso aperto e a i ritmi sono altissimi. Al 48° minuto la Sampdoria sbaglia una colossale occasione per andare in vantaggio quando Soriano lancia Eto’o in velocità che tutto solo si presenta davanti a Berisha ma calcia clamorosamente a lato. La Samp sbaglia e allora la Lazio li punisce: la squadra di Pioli, infatti, al 54° minuto trova il goal del vantaggio con Santiago Gentiletti che al ritorno in campo proprio dove si è rotto il crociato trova il primo goal stagione colpendo il pallone di ginocchio sugli sviluppi di un corner.

Il goal dei bianco celesti dà ancora più ritmo alla gara: Mihajlovic vuole agguantare il pari e manda in campo Rizzo e Bergessio ma è ancora la Lazio a rendersi pericolosa e a sfiorare il raddoppio al 69° minuto con Candreva che dalla distanza colpisce il pallone in contro balzo che sfiora il sette. Passano i minuti, però, e la stanchezza nelle gambe dei giocatori si fa sentire nonostante la Sampdoria si spinga in avanti per cercare il goal che non arriva.

Dopo 3 minuti di recupero l’arbitro Mazzoleni fischia la fine: finisce 0-1 a Marassi con la Lazio che torna momentaneamente al secondo posto salendo a quota 66 punti in classifica e arrivano nel migliore dei modi alla doppia sfida che vale una stagione con Juve prima in Coppa Italia, e Roma dopo in campionato. Per la Sampdoria, invece, è la seconda sconfitta consecutiva in casa e domani il Genoa potrebbe sorpassare i blucerchiati al sesto posto in classifica.

SAMPDORIA-LAZIO 0-1
MARCATORI: 54′ Gentiletti (L)

SAMPDORIA (4-3-1-2): Viviano; De Silvestri, Silvestre, Romagnoli, Regini; Acquah (62′ Rizzo), Palombo (82′ Okaka), Obiang; Soriano; Eto’o (61′ Bergessio), Muriel. All. Mihajlovic

LAZIO (4-3-3): Berisha; Basta, Ciani, Gentiletti (76′ de Vrij), Radu; Parolo, Ledesma, Lulic; Felipe Anderson, Klose (70′ Djordjevic), Candreva (84′ Mauri). All. Pioli

ARBITRO: Paolo Silvio Mazzoleni
AMMONITI: Palombo (S), Silvestre (S)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy