Serie A, Sassuolo-Roma 0-3: i giallorossi firmano il tris al Mapei

Il turno infrasettimanale della 33 esima giornata di Serie A prosegue con la vittoria della Roma che giunge stasera dopo ben 4 turni battendo il Sassuolo di Di Francesco, capitolato al Mapei Stadium.

Fonte immagine: sassuolocalcio.it
Fonte immagine: sassuolocalcio.it

Una Roma che dopo due pareggi e la recente sconfitta contro l’Inter torna a  vincere e convincere in casa dei neroverdi e coglie un importante risultato che le consente di restare nella zona calda della classifica e tenere il passo della Lazio per la conquista del secondo posto e l’accesso in Champions League.

Il Sassuolo, dopo il pareggio e l’ultima sconfitta maturata contro il Verona, appare sempre più una squadra priva di motivazione avendo già tagliato il traguardo stagionale della salvezza, costruita soprattutto nella prima fase della stagione. Prestazione altalenante quella della formazione di Di Francesco, penalizzato anche dall’assenza di Vrsaljko, pedina indispensabile nell’organico del Sassuolo.

 

Avvio di gara estremamente positivo per la Roma: fluida la circolazione della palla e la manovra con De Rossi in posizione offensiva che  copre ma cerca anche la profondità necessaria per colpire i neroverdi. Il pallino del gioco lo gestisce la formazione giallorossa, mentre il Sassuolo, timido nella prima frazione del match, sfrutta le ripartenze concesse dagli avversari. Dopo gli sviluppi di un corner si concretizza il vantaggio della Roma firmato Doumbia, che in zona cross coglie il suggerimento di Pjanic e infila con precisione di testa spiazzando Consigli. L’attaccante interrompe un lungo digiuno che durava dal 20 gennaio in Coppa d’Africa e sigla l’1-0, primo gol in stagione con la maglia giallorossa.

Prova a scuotersi il Sassuolo che tenta la verticalizzazione sfruttando il corridoio Floccari-Flores, più propositivo tra i suoi, ma che fatica ad uscire dal guscio e imposta il gioco dalla retroguardia con passaggi lunghi e imprecisi. Mentre i neroverdi temporeggiano, i giallorossi attaccano e al 26′ arriva il raddoppio firmato Florenzi: su assist di Pjanic, il difensore estrae dal cilindro un vero capolavoro colpendo il pallone dai limiti dell’area di rigore e scaraventandolo in porta con un destro a giro potente e calibrato che disegna una traiettoria imprendibile per Consigli. Poco movimento ed incisività tra le fila neroverdi: gli unici guizzi provengono dagli assoli di Flores, spina nel fianco nella catena giallorossa, che impensierisce la difesa avversaria sparando una rasoiata dalla media distanza senza trovare però lo specchio della porta. Sul tiro angolato di Missiroli che fa tremare la porta di De Sanctis, si chiude il primo tempo.

 

Miralem Pjanic. Fonte: inter.it
Miralem Pjanic. Fonte: inter.it

Maggiore spirito di iniziativa e personalità nella ripresa per la formazione emiliana che ingrana la marcia con l’ingresso in campo di Simone Zaza, dietro le quinte fino a questo momento. L’inserimento dell’attaccante riaccende le speranze dei neroverdi ed innesta la progressione offensiva del Sassuolo che si rende pericoloso in più di un’occasione. Non basta però la rasoiata precisa di Zaza e l’acuto ai limiti dell’area di rigore spedito di in corner da De Sanctis per provare a risollevare le sorti del match: la Roma c’è e fa sentire la propria ingombrante presenza suggellando la tripletta e chiudendo definitivamente la pratica Sassuolo volando a quota 61 punti.

Il gol dell’ennesima debacle giunge al 73′ dall’incursione di Gervinho, ottimo a dribblare tre avversari e a servire la sponda per Pjanic: la sua conclusione, sfuggita al controllo di Longhi, si infila sotto la traversa e congela il risultato sul 3-0. Ancora brividi per gli uomini di Di Francesco che rischiano di subire il poker con il tiro a volo di Iturbe, intercettato da un ottimo Consigli. Sul 3-0 termina la cavalcata della Roma che riapre la lotta al secondo posto in campionato contro una Lazio in forma smagliante, alle spalle della Juve capolista.

 

FORMAZIONE SASSUOLO (3-4-3): Consigli; Peluso; Cannavaro; Acerbi; Longhi; Missiroli; Brighi; Taider; Floro; Floccari; Sansone.

FORMAZIONE ROMA (4-4-4): De Sanctis; Florenzi; Manolas; Astori; Torosidis; De Rossi; Nainggolan; Pjanic; Gervinho; Ibarbo.

MARCATORI: Doumbia (6′), Florenzi (26′), Pjanic (73′) per la Roma

AMMONITI: Ibarbo (R), De Rossi (R), Astori (R), Cannavaro (S), Zaza (S), Taider (S)

ARBITRO: Paolo Mazzoleni (sez. Bergamo)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy