Serie B, il Livorno beffa il Cagliari: 2-2 e promozione rinviata

Il Cagliari fallisce la ghiotta occasione di tornare in Serie A con tre giornate d’anticipo facendosi rimontare da un Livorno caparbio, soprattutto nel secondo tempo, e bisognoso di punti per evitare l’amara retrocessione in Lega Pro.

Curva del Livorno Fonte: Prof.Quatermass
Curva del Livorno
Fonte: Prof.Quatermass

Sono i sardi a fare la partita, con Di Gennaro pericoloso in più di un’occasione. Al 26′ il Cagliari passa meritatamente in vantaggio grazie a Giannetti che beffa il portiere avversario mandano in porta una ribattuta sul colpo di testa di Deiola. Il Livorno prova immediatamente a reagire con intentativi di Ceccherini e Schiavone, murati da un ottimo Storari.

Nella ripresa però è il Cagliari a farsi minaccioso, nonostante l’espulsione di Munari per un fallo su Schiavone al 58′ che costante i sardi a giocare tutto il secondo tempo con un uomo in meno. I ragazzi di Rastelli trovano il raddoppio al 65′ con un calcio di rigore trasformato magistralmente da Joao Pedro, ma il sogno chiamato “Serie A” comincia a svanire quando gli amaranto trovano la giusta reazione ed accorciano le distanze soltanto tre minuti più tardi grazie ad un altro calcio di rigore fallito da Vantaggito che però segna sulla sfortunata respinta di Storari.

Incredibilmente al 71′ il Livorno agguanta il pareggio con un bellissimo colo di testa di Biagianti che beffa il suo diretto marcatore. È un pareggio amaro per il Cagliari che, nonostante la forte pressione degli uomini di Gelain che non hanno mai smesso di crederci, prova ancora ad assaltare l’area avversaria con Joao Pedro, ma i suoi tiri vengono neutralizzati dall’attenta difesa avversaria.

Il Cagliari dunque sciupa una preziosissima occasione per assicurarsi la promozione assicurata, la seconda di questa Serie B dopo quella meritatissimo del Crotone ieri sera. Sorride invece il Livorno che guadagna un punto prezioso per la per,amenza nel campionato cadetto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *