Soccermagazine, Emanuele Celeste a Radio Antenna Uno: “Il Napoli ha già consumato il suo bonus di sconfitte”

Emanuele Celeste, uno dei fondatori e responsabili editoriali di Soccermagazine.it, è stato invitato ad intervenire nel corso del programma“Uno in goal” dell’emittente campana Radio Antenna Uno. Ecco le sue dichiarazioni:

Il logo di Radio Antenna Uno
Il logo di Radio Antenna Uno
IL GIRONE MONDIALE DELL’ITALIA“Da ieri ci sono stati molti pareri catastrofici sul girone dell’Italia. Tuttavia dato che siamo una grandissima Nazionale, la seconda con più titoli Mondiali vinti, non ha senso pensare sempre come se fossimo una piccola. Il raggruppamento, considerando il valore e l’importanza dell’Italia, è alla portata degli azzurri perché Uruguay ed Inghilterra non sono Spagna e Olanda e comunque c’è una squadra più morbida come il Costa Rica, anche se la seconda giornata è la peggiore per incontrare gli americani, in quanto dopo aver presumibilmente perso alla prima partita con l’Uruguay si giocheranno il tutto per tutto contro di noi. C’è chi si è lamentato del fatto che si sia considerato il ranking FIFA di ottobre e non quello di novembre, però lo trovo un atteggiamento ipocrita ed ingiusto, perché le qualificazioni si sono concluse ad ottobre e a novembre, al di là degli spareggi, ci sono solo amichevoli in cui vengono utilizzate perlopiù riserve con il rischio di produrre risultati insoddisfacenti, com’è successo anche alla stessa Italia di Prandelli. E secondo voi se l’Italia fosse stata testa di serie ad ottobre, ma fosse arrivata nona nel ranking dopo le partite di novembre, perdendo così la condizione di testa di serie, Prandelli non si sarebbe lamentato lo stesso? A quel punto avrebbero detto che novembre non si sarebbe dovuto contare, quindi sono discorsi puerili. Inoltre noi abbiamo fatto giocare le riserve contro l’Armenia, quindi è solo colpa nostra se è andata così. Poi al di là del girone il sorteggio è sfortunato perché arrivando primi ai quarti incontreremmo la Spagna, se arrivassimo secondi invece il Brasile. La fortuna ci ha già dato una mano 4 anni fa e noi l’abbiamo rifiutata”.
 
NAPOLI-UDINESE CONDIZIONATA DALLA CHAMPIONS?“Quando si è perso col Parma si è trovata come giustificazione il pensiero alla partita in Champions, quindi se dovesse andare male anche con l’Udinese sicuramente qualcuno tirerebbe fuori nuovamente questa motivazione. Credo che il Napoli abbia già consumato ad ogni buon conto il suo bonus di sconfitte per la prima parte del campionato e Benitez sa bene che ulteriori passi falsi sarebbero deleteri visto che il Napoli è già più fuori che dentro dalla Champions, a meno che il Marsiglia non faccia il miracolo comunque insperato che non servirebbe nemmeno ai francesi. L’Udinese comunque non è più quella di due e tre anni fa e tra l’altro mancheranno i suoi elementi più pericolosi, ovvero Di Natale e Muriel. La vittoria era doverosa contro la Lazio e lo è anche oggi con i friulani. Anche senza Hamsik gli azzurri sono nettamente superiori e non potrebbe essere diversamente visto che Guidolin potrebbe affidarsi a giovanissimi e quindi anche inesperti come Bruno Fernandes e Nico Lopez. Una partita come questa andrebbe già chiusa nel primo tempo in modo da legittimare finalmente un po’ di accademia in vista della partita con l’Arsenal”.
 
Il video con l’intervento completo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy