Top 5 gol 4a giornata

Una 4a giornata che non ha visto le fuga (ipotizzata alla vigilia) di Napoli e Juventus: per gli azzurri crollo a Verona contro la bestia nera Chievo, per i bianconeri pareggio in casa col Bologna. Rimane in testa l’Udinese, grazie al pareggio a Milano col Milan, mentre si affaccia nelle prime posizioni anche il Genoa. Ecco la nostra Top 5 gol di Soccermagazine.it!

5° posto – Klose (2-1 al Cesena): il gol non parla tedesco, inglese, francese o italiano. Il gol è una lingua universale,e Klose ne è uno dei maggiori interpreti: ci si aspettava qualche problema di ambientamento in più, invece il tedesco è già a quota 3 dopo 3 sole gare disputate. Il secondo gol messo a segno contro il Cesena mette in chiaro a tutti di che pasta è fatto l’attaccante della Lazio: dribbling in mezzo a tre avversari e tiro di esterno destro letale. Auf Wiedersehen Cesena!

4° posto – Cerci (2-0 al Parma): in estate lo cercava il City. Ebbene sì, la squadra dello sceicco Al Mansour, quella dei vari Aguero, Tevez, Dzeko, Nasri e Silva. A tanti questa cosa aveva fatto sorridere, ma a ridere è l’esterno della Fiorentina, protagonista, in pochi mesi (dalla fine della scorsa stagione), di una maturazione sul piano tecnico e caratteriale che ha dell’incredibile. Per non parlare della freddezza sotto porta, che sta diventando una costante. Da rimarcare, per tempismo e senso del gol, la rete messa a segno contro il Parma: un colpo di testa ad anticipare di netto il proprio marcatore, dopo cross al bacio di Vargas, con palla che impatta contro la parte bassa della traversa prima di depositarsi in rete.

3° posto – Denis (2-1 al Lecce): a guardare le prestazioni del “Tanque” in questo inizio di campionato con la maglia dell’Atalanta, viene da chiedersi se a Napoli e Udine non gli sia stato lasciato lo spazio che meritava. Eppure qui si parla di un attaccante di razza, che aveva assaporato qualche tempo fa anche la gioia della convocazione in nazionale. In questa occasione parliamo di un gol da grande centravanti: mezza rovesciata su cui Julio Sergio non può nulla.

2° posto – Nainggolan (2-3 al Palermo): dura poco la gioia del primato in classifica per il Cagliari, sconfitto al Barbera per 3 a 2. A dispetto del risultato, però, la squadra allenata da Ficcadenti dimostra di essere viva e di giocare un buon calcio, anche grazie a uomini di qualità, come Conti ma anche come Nainggolan. Nell’occasione del suo gol contro il Palermo, ininfluente ai fini del risultato, il belga si traveste da Messi, con una grande serpentina in mezzo a 3-4 avversari prima di andare a segno.

1° posto – Zahavi (1-0 al Cagliari): Devis Mangia può stare tranquillo, fino alla prossima partita, contro la Lazio, siederà ancora sulla panchina del Palermo. Eh già, con un presidente come Zamparini bisogna ragionare di partita in partita, vietato fare progetti a lungo termine. Bisogna riconoscere all’allenatore rosanero il coraggio di alcune scelte che alla fine, nella partita col Cagliari, si sono rivelate fondamentali per portare a casa i 3 punti: innanzitutto puntare ancora su Miccoli dopo la non brillante prestazione di Bergamo, inserire Pinilla al posto di Hernandez e, soprattutto, scegliere come esterni Bertolo e Zahavi. Proprio quest’ultimo, semisconosciuto centrocampista israeliano,dopo solo 18 secondi si rende autore di un gol da primo posto garantito: tiro a giro di destro da fuori area sul secondo palo.

Clicca qui per vedere la magia di Zahavi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy