Torino-Fiorentina 3-1, pagelle viola: la squadra gioca un tempo poi svanisce

All’Olimpico di Torino, la Fiorentina brilla un tempo, poi si piega alla grinta e alla determinazione degli ottimi padroni di casa.

fiorentina
(Fiorentina in campo – Foto: Salvatore Suriano)

Male Tagliavento che, con la sua quaterna, ne combina di (quasi) tutti i colori.

La disfatta viola, tuttavia, non ha attenuanti: centrocampo inesistente, fascia destra da serie inferiore e fascia sinistra con Alonso massacrato dai fischi dopo aver “matato” il toro al gol (alla maniera spagnola e, probabilmente, senza nessuna velleità). Attacco con molto movimento ma inconsistente, oggi, dal punto di vista realizzativo.

E ci sono solo 24 ore per cercare qualcosa sul mercato nonostante Pradè lo abbia dichiarato “chiuso”.

PAGELLE FIORENTINA

TATARUSANU 6: su nessuno dei 3 gol ha colpe specifiche.

TOMOVIC 5,5: il solito scarpone valorizzato troppo. Il gol di Moretti viene perché lui non lo contrasta, nel secondo tempo è sempre in ritardo su tutti coloro che passano dalla sua parte

GONZALO RODRIGUEZ 6: nel gioco in orizzontale ad addormentare e far uscire il Toro è un artista, soccombe alla velocità di Quagliarella sul gol del 2-1, ma nel complesso è sempre attento.

RONCAGLIA 6: non è male la sua partita. In grave ritardo sul rilancio che porta al raddoppio dei granata e in calo, come velocità, nella seconda fase della gara.

ALONSO 5,5: parte male con un passaggio sbagliato che avrebbe portato in rete Kalinic. Poi segna e va a imitare il torero sotto la curva granata. Da allora sparisce, sommerso e distrutto dai fischi dello stadio.

BORJA VALERO 6: gioca anche per Suarez e in partite come queste non è facile. L’ultima parte della gara si mostra stanco e non lucido. Gravissimo il suo farsi da parte su Baselli che arriverà al gran tiro del 3-1.

MARIO SUAREZ 4: inesistente.

GILBERTO 5: per la seconda volta in campo dal primo minuto, conferma difficoltà a giocare in Italia. Non vince contrasti, non salta l’uomo, non si smarca, non fa passaggi che aprano l’azione sulla fascia. (dal 31′ s.t. REBIC s.v. )

ILICIC 5,5: scarsa resa in una partita che ha giocato con troppa leggerezza. Mai una giocata illuminante.  (dal 28′ s.t. GIUSEPPE ROSSI 6: sufficienza di incoraggiamento. Ha fatto anche una specie di tiro da fuori area)

MATI FERNANDEZ 5,5: inizia benino, poi cala prestissimo e non si mostra all’altezza della forza fisica dei centrocampisti avversari. (dal 18′ s.t. BERNARDESCHI 5,5: si muove bene, fa quel che può in pochi minuti)

KALINIC 5: ha tenuto la posizione e ha cercato di portare via l’uomo e di allargare gli spazi della difesa granata ma non ci è riuscito quasi mai.

Allenatore PAULO SOUSA 6: l’impegno e la determinazione ce li mette tutti ma la squadra ha risposto poco. Non è riuscito a cambiare la sorte della gara inserendo tre punte, perché il centrocampo stasera ha difettato totalmente.

Arbitro Sig. TAGLIAVENTO 5: per poco non ha perso di mano completamente la partita. Il rigore assegnato e poi ricusato è un errore clamoroso. Il quarto uomo non l’ha aiutato. Certe decisioni sono frutto della confusione mentale che, anche altre volte ha.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy