Torino, parla Vives: “Ben venga chi vuole aiutarci”

Giuseppe Vives, centrocampista del Torino, ha rilasciato una lunga intervista nella quale parla della prossima stagione.

Fonte: Danilo Rossetti - www.foto-calcio-napoli.it
Fonte: Danilo Rossetti – www.foto-calcio-napoli.it

Intervistato da TorinoGranata.it, il centrocampista ha così dichiarato: “La nostra base è sempre stata il gruppo e chiunque arriva si adatta subito perché cerchiamo sempre di metterlo a proprio agio. Quest’anno sono arrivati tanti ragazzi nuovi e sono tutti bravissimi. Si sono messi a disposizione e stanno cercando di capire il prima possibile quello che il mister richiede. Quindi ben vengano questi ragazzi che vogliono aiutarci. Non c’è bisogno di accoglierlo -continua parlando del ritorno di Masiello- perché è uno di noi, è al Torino da più di tre anni, quindi è un veterano dello spogliatoio. Lo aspettavamo e siamo molto contenti che sia ritornato. Sicuramente ci potrà darà una grossa mano. Quagliarella? Chi arriverà sarà accolto a braccia aperte. Chiunque venga può darci una grande mano e per questo lo aspetteremo e lo accoglieremo come abbiamo fatto con tutti gli altri. Non mi piace parlare dei singoli perché la forza di questa squadra è il gruppo. Lo ripeto: tutti i nuovi sono ragazzi eccezionali e tutti sanno giocare a calcio. Arrivano da campionati e da modi di giocare diversi ed è normale che ci voglia un po’ di tempo per adattarsi. Bisogna dare la possibilità ai nuovi d’integrarsi così ci daranno una grossissima mano perché sono tutti molto validi“. Poi Vives parla della sua posizione in campo, visto che l’arrivo di Perez potrebbe riportarlo sulla fascia sinistra: “Questo dipenderà dal mister ed io farò ciò che mi chiederà. Nell’amichevole mi ha chiesto di stare più a sinistra, anche perché eravamo in emergenza. Con Perez siamo insieme da quindici giorni e cerchiamo di travare sempre di più l’affiatamento in campo. Tutti i nuovi sono bravi ragazzi e si sono integrati subito nel gruppo e stanno lavorando tanto per capire il prima possibile ciò che chiede il mister. Noi tutti ci stiamo dando una grandissima mano. Per quello sottolineo che il gruppo è fondamentale e deve aiutare questi ragazzi a integrarsi il prima possibile, facendogli capire i movimenti che vuole il mister. Abbiamo bisogno di tutti e tutti potranno darci un aiuto importante“. Poi conclude parlando dell’Europa League: “E’ una bella sfida per noi e ci stiamo preparando giorno dopo giorno, facendo tanti sacrifici per arrivarci nel migliore modo possibile. Per adesso ci pensiamo, ma mancano quattordici giorni per entrare nel vivo di quella partita. Ci entreremo al massimo, è sicuro. Noi partiamo per fare bene e migliorarci sempre, ogni anno lo abbiamo fatto. Sarà il campo a dare i verdetti“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy