Udinese-Lazio 2-3: Brkic ed Hernanes affondano i friulani

Sfida molto delicata quella andata in scena ad Udine: Lazio ed Udinese si affrontano con Reja che vuole riscattare le ultime sconfitte nella sua terra friulana contro Guidolin. 

Fonte: Sandro Schachner - wikipedia.org
Fonte: Sandro Schachner – wikipedia.org

Il mister biancoceleste perde Marchetti nel prepartita per un attacco influenzale e schiera Berisha in porta: novità anche in difesa con un 3-4-1-2 che vede Ciani-Dias e Biava a comporre il terzetto arretrato. Nell’Udinese invece tutto confermato con Brkic in porta e Muriel invece inizialmente in panchina pronto a subentrare a gara in corso.

Le squadre partono molto determinate: l’Udinese molto pimpante con un Pereyra molto ispirato che prima va vicino al vantaggio con un tiro da fuori area, e poi supera Cavanda sull’esterno creando una azione pericolosissima che si chiude con il quasi autogoal di Dias.
Cavanda ancora una volta infilato sulla fascia destra concede un rigore per fallo su Maicosuel al 7′ minuto, dopo essere stato saltato di netto dall’avversario: Di Natale dal dischetto spiazza Berisha e porta i suoi in vantaggio, ritrovando la rete dopo un lunghissimo digiuno.

La Lazio prova a creare qualcosa ma non trova sbocchi per via dell’atteggiamento molto attento dell’Udinese che concede pochi spazi. Grande doppia occasione per Onazi e Lulic che provano due volte a colpire ma si vedono murati i tiri dagli avversari: subito dopo altre occasioni clamorose con Dias che calcia da dentro l’area di rigore dopo un assist di Klose ma anche il suo tiro è respinto dagli avversari e successivamente la palla arriva a Floccari che sciupa tutto da buonissima posizione.
La partita è a senso unico con la squadra di casa che si chiude e prova a respingere i timidi attacchi della Lazio che rischia tantissimo in due occasioni con Berisha che non è sicurissimo nei rinvii.
L’occasione migliore capita sui piedi di Maicosuel che parte in contropiede servito da Badu dopo un errore grave di Onazi dopo un calcio d’angolo ma non riesce a superare per il 2-0 Berisha che vede la palla spegnersi alla sua sinistra.: il primo tempo si chiude sull’1-0.

Nella ripresa nessun cambio con l’Udinese che parte come nel primo tempo molto forte e sfiora in due occasioni la rete del KO prima con Badu e poi con Basta che di testa non trova la porta difesa da Berisha.
Al 53′ l’episodio che cambia la gara con Onazi che prima si prende il giallo per fermare Badu involato in contropiede e subito  dopo, va ad atterrare Pereyra da dietro prendendosi il secondo giallo e lasciando i compagni in 10.

La Lazio non molla e trova un calcio di rigore con Klose che anticipa Brkic con il portiere dell’Udinese che lo stende: dal dischetto arriva Candreva che lo spiazza e pareggia i conti.
Ederson va vicino al 2-1 clamorosamente ma a passare è l’Udinese con un goal bellissimo di Badu che trova di esterno destro il suo secondo goal in carriera in Serie A e gela Berisha: 2-1. 

Ancora una volta un erroraccio di Brkic però condanna i friulani: il portiere esce di pugno su un cross di Lulic spedendo il pallone su Lazzari che di ginocchio realizza un autogoal grottesco che riporta il risultato in parità.
Guidolin mette nella mischia anche Nico Lopez per cercare di trovare il vantaggio, mentre si ferma Ederson che è costretto ad abbandonare il campo con la barella per un problema muscolare.

Colpo di scena al 90′, Hernanes da fermo riceve una palla da Candreva e brucia con un destro potentissimo Brkic per la terza volta: Lazio in vantaggio per 3-2 con 4′ minuti di recupero per l’Udinese alla ricerca del pareggio.
La Lazio controlla senza complicarsi troppo la vita e porta a casa tre punti importantissimi vincendo per 2-3 ad Udine, dopo una gara a dir poco rocambolesca.
Rivincita per Reja, tracollo per Guidolin.
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy