Brescia, gli ultrà non vogliono il vice allenatore. E lo costringono a dimettersi…

Gli ultrà non vogliono il vice allenatore. Ed è costretto a dimettersi. È successo a Brescia, nella società che ha avuto fra le sue fila campioni (dentro e fuori dal campo) come Roberto Baggio e Pep Guardiola. I fatti: Giampaolo, neotecnico delle Rondinelle, ha scelto come suo vice Fabio Gallo.

Fonte: Tiziano Gobbi
Fonte: Tiziano Gobbi

Ed al raduno, il 3 luglio, è successo il finimondo. La colpa? Fabio Gallo giocò nel Brescia dal 1992 al 1995 per poi passare all’Atalanta, dove ha militato fino al 2001. Secondo gli ultrà, durante la permanenza a Bergamo avrebbe pronunciato frasi del tipo  “finalmente trovo una tifoseria vera“. Laconico il suo commento: “In 25 anni di calcio professionistico ho sempre dato tutto me stesso per difendere i colori sociali che ho indossato. Avrei fatto lo stesso anche qui, e mi resta il rammarico di non averlo potuto dimostrare“.

Avatar

Raffaele Zanfardino

Direttore responsabile della testata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy