Calcioscommesse, Esposito rivela: «Bari-Treviso venduta per 300mila euro»

Emergono nuovi particolari a far luce sulle tristi vicende  legate al calcioscommesse. Le indagini avviate dalla Procura di Bari hanno svelato altri retroscena in merito alle presunte combine delle gare Bari-Treviso 0-1 del 10 maggio 2008 e Salernitana-Bari 3-2 del 23 maggio 2009, grazie alle dichiarazioni di Andrea Masiello e alle conferme di Marco Esposito.

Fonte: Danilo Rossetti

Secondo quanto accertato dagli inquirenti sarebbe stata proprio la casa di Esposito, in pieno a centro  a Bari, ad essere il punto di ritrovo dedito allo smistamento dei soldi, incassati dopo che una determinata gara era stata sapientemente giostrata. Esposito, dunque, in veste di cassiere, aveva proprio il compito di dividere fra i compagni il bottino derivante dalla partita truccata.

 

In particolar modo, con riferimento alla gara Bari-Treviso, Esposito racconta che l’ex biancorosso Ivan Rajcic avrebbe avuto un ruolo di primo piano nel sabotare il risultato finale della suddetta gara. Rajcic infatti avrebbe indotto la sua ex moglie ad andare a Treviso, dove la donna avrebbe riscosso, tramite persone vicine alla società trevigiana, 300mila euro per “incassare” la sconfitta. Successivamente sarebbe stato proprio Esposito a dividere la somma pattuita.

 

Per quanto riguarda la gara Salernitana-Bari, alla base dell’accordo della sconfitta per il Bari già promosso in A contro una squadra che necessitava di punti per rimanere in B, ci sarebbe stato un incontro tra  Cosimo D’Angelo, ex team manager della formazione campana, di professione carabiniere, e Angelo Iacovelli, infermiere “tuttofare” vicino a molti ex calciatori del Bari. Le mazzette in questo caso sarebbero state avvolte all’interno di fogli di un giornale, mentre i due erano in un bar della centralissima via Sparano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy