Lanciano-Latina 1-1: pari e tante polemiche al Biondi

Pareggio divertente e pieno di polemiche quello maturato questo pomeriggio al Biondi tra Lanciano e Latina: due squadre che giocano un calcio propositivo ed un arbitraggio rivedibile fanno sì che la partita si concluda sul giusto punteggio di 1-1.

La Curva del Lanciano. Fonte: Stefano Franceschini
La Curva del Lanciano. Fonte: Stefano Franceschini

Nel primo tempo è il Lanciano a fare la partita anche se l’atteggiamento troppo allegro della difesa rossonera concede qualche chance di troppo al Latina, vicino al gol in più di qualche occasione. L’azione più pericolosa del primo tempo pontino arriva proprio per una distrazione difensiva del Lanciano che lascia in area Dellafiore (giustiziere nell’incontro dell’andata al Francioni) che però è meno preciso rispetto alla partita contro il Cittadella e piazza il suo destro a lato.

Il Lanciano crea e diverte anche se Di Gennaro è costretto a dimostrare tutta la sua bravura solo in un paio di uscite basse. Solo un colpo di testa di Troest fa rabbrividire il portiere ex Cittadella che osserva il pallone andare sul fondo.

Nella ripresa la partita si accende e brilla la stella di Bidaoui: l’attaccante marocchino si esalta in più occasioni tanto da mandare in tilt più volte la difesa del Lanciano fino a segnare il gol del vantaggio. Lo 0-1 porta proprio la firma dell’ex Crotone che alla terza situazione simile supera Aquilanti e batte Nicolas con un tiro preciso. Partita eccellente da parte di Bidaoui che continuerà, seppur senza successo, a toreare i difensori rossoneri spaventando nuovamente Nicolas.

Il Lanciano non riesce a trovare gli spunti giusti per bucare la difesa pontina e si aggrappa al solito mancino di Carlo Mammarella: una punizione del capitano abruzzese colpisce la traversa, rimbalza aldilà della linea e torna in campo dove Cerri clamorosamente a porta vuota non trova il gol del pareggio e colpisce il secondo legno di giornata.

Grandi proteste da parte dei giocatori del Lanciano che reclamavano giustamente la validità del gol di Mammarella: Ghersini e i suoi collaboratori però sono intransigenti e non convalidano la rete aumentando i rimpianti del rientrante Cerri.

Il Lanciano ha comunque una grande reazione d’orgoglio e per l’ennesima volta trova il pari nel finale: è Piccolo ad andare in gol dopo un gran guizzo in area ed un tiro a giro che sorprende Di Gennaro, forse per la prima volta non esente da colpe.

La partita si infiamma nel finale con il Latina che prova a difendere il pareggio perdendo tempo, ed il Lanciano che nervoso tenta di completare la rimonta. I nervi saltano quando Piccolo colpisce con un pugno Crimi dopo essere strattonato scatenando l’ira delle panchine ed una rissa di qualche minuto.

A farne le spese sono Valiani e Iuliano che vengono allontanati dal campo.

La partita si conclude sull’1-1  tra i fischi del Biondi: per il Latina arriva un buon punto perla corsa salvezza anche se il pareggio rossonero in extremis lascia inevitabilmente  l’amaro in bocca. Il Lanciano di D’Aversa invece dimostra ancora una volta di non mollare mai ma non sfrutta il passo falso dello Spezia e complica la sua ascesa verso i play off.

Il migliore in campo: Bidaoui

Il peggiore in campo: Aquilanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy