Latina-Varese 1-0: ai pontini il posticipo della diciottesima giornata

Il posticipo della diciottesima giornata di Serie B va al Latina che batte nello scontro salvezza i diretti concorrenti del Varese.

Fonte: Simone Gamberini
Fonte: Simone Gamberini

I nerazzurri si presentano con tante assenze alla gara del Francioni e si dispongono con un insolito 4-3-1-2 dove Sbaffo assiste Paolucci e Pettinari; il Varese invece si presenta col solito 4-4-2 con Neto Pereira e Luca Miracoli in attacco.

La gara la fa sin dall’avvio il Latina che però non brilla per eleganza di gioco e precisione nelle conclusioni. Le migliori occasioni arrivano sugli sviluppi di calci da fermo ma quasi mai Bastianoni viene costretto agli straordinari se non in due tiri dalla distanza di Sbaffo prima e di Viviani col mancino poi.

Il Varese gioca col freno a mano tirato e sembra accontentarsi di un pareggio che muoverebbe molto poco la classifica: Zecchin è totalmente in ombra e davanti né Neto Pereira Miracoli riescono a reggere il peso dell’attacco.

La prima frazione di gioco si chiude senza grossi sussulti e obbliga entrambi gli allenatori a cambiare qualcosa. Chi si muove meglio è Breda che inserisce Petagna e Doudou al posto di Crimi e Paolucci davvero poco influenti questa sera. L’ex Modena è il più pericoloso dei due ed i suoi dribbling creano finalmente quella superiorità numerica che non riuscivano a dare le accelerazioni di Paolucci.

La palla gol per il vantaggio del Latina arriva sui piedi di Petagna che servito proprio da Doudou autore di una sontuosa galoppata, aspetta troppo e calcia addosso a Bastianoni quando il cronometro segna il minuto 64. Intanto Viviani prende le misure con la porta e spreca un calcio di punizione da buona posizione al 71 trovando la barriera che devia in angolo. Tre minuti più tardi il Varese concede un’altra punizione al centrocampista scuola Roma che stavolta sceglie di calciare rasoterra sorprendendo Bastianoni che con un intervento goffo tocca il pallone ma non evita che questo finisca in rete.

Urlo di liberazione per Viviani che segna un gol fondamenta le per la stagione del Latina e sblocca una partita destinata a finire a reti bianche. Con questa rete Viviani raggiunge Sforzini in cima alla classifica marcatori del Latina.

La reazione del Varese arriva in ritardo e in maniera poco convincente: gli unici due sussulti lombardi nel finale sono due colpi di testa su calcio d’angolo, prima di Borghese e poi di Miracoli che vengono comodamente bloccati da Di Gennaro. La partita si chiude sul punteggio di 1-0 per il Latina, risultato giusto che premia la squadra che ha osato di più.

Con questa vittoria i nerazzurri lasciano l’ultima posizione e scavalcano lo stesso Varese portandosi in zona play out mentre i biancorossi scivolano in penultima posizione.

Il migliore, Viviani – Un gol che vale tantissimo per la stagione di un Latina partito troppo al rilento. È il più audace e l’unico che ci crede sin dall’inizio: ottima capacità di palleggio e impostazione nonostante il poco dinamismo dei compagni. Menzione particolare anche per Doudou che col suo ingresso ha dato una marcia in più ai nerazzrri in fase offensiva.

Il peggiore, Pettinari – Ancora troppo in ombra, non si vede mai nelle azioni offensive e non sembra convinto di quello che fa. Senza un centravanti vero affianco non riesce ad incidere mai.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy