Palermo-Avellino 2-0: Barreto e Bolzoni portano i rosanero sempre più in Alto

L’anticipo del 33° turno di Serie B Eurobet si risolve con la vittoria del Palermo di Iachini sui lupi biancoverdi di Massimo Rastelli, che restano a quota 48 punti, momentaneamente ai piedi della zona playoff.

Fonte: S.S. Juve Stabia
Fonte: S.S. Juve Stabia

La partita stenta a decollare nella prima mezz’ora: la truppa di Iachini, schierata con un 3-5-2 che vede Vasquez e Dybala come coppia d’attacco titolare, tenta di creare occasioni, ma trova la porta sbarrata, un po’ da Seculin e un po’ dalla sfortuna. Al 9′ una punizione di Barreto viene neutralizzata dall’estremo difensore irpino. Poi ci prova Vasquez, ma manda fuori. Tra le fila campane si registra solo un velleitario tentativo di Zappacosta, bloccato facilmente da Sorrentino. Pian piano però il Palermo cresce: nei dieci minuti finali del primo tempo la squadra siciliana si scatena, al 34′ ci prova Dybala con una splendida azione in velocità, il brasiliano tenta di servire Stevanovic ma Seculin riesce in extremis a far suo il pallone; al 40′ Barreto prova a trafiggere la porta di Seculin di testa, ma il portiere si supera e mantiene punteggio sullo 0-0; nel finale, è Dybala a meravigliare l’intero Renzo Barbera, con una rovesciata che avrebbe potuto essere uno dei gol più belli della storia rosanero, sicuramente della sua… Ma la palla termina fuori. Nulla di fatto, dunque, tutti sotto la doccia.

Nella ripresa Iachini prova a cambiare le carte in tavola inserendo Lafferty al posto di Dybala, nonostante la buona prestazione del giovane numero 9 rosanero: la mossa del tecnico si rivela azzeccata, perché un minuto dopo, al 55′, il Palermo sblocca il risultato, grazie ad un bel destro di Barreto. Il Palermo adesso si può rilassare, mentre per l’Avellino è giunto il momento di fare sul serio. La squadra di Rastelli comincia a spingere: al 63′  batte un’insidiosa punizione che viene deviata in angolo, ma poco dopo servirà tutta l’esperienza di Stefano Sorrentino per respingere di piede un siluro di Angulli e mantenere la porta rosanero inviolata. Il Palermo tiene botta, e, anzi, riparte, sfiorando il 2-0 con Vasquez al 74′ e chiudendo infine il match col gol di Bolzoni all’88’: Lafferty tira in porta, Seculin respinge ma Bolzoni è pronto a sfruttare l’occasione e insacca la sfera con un destro rasoterra.

2-0 al Barbera, Palermo che vola sempre più in alto, con la settima vittoria su otto gare,e e si porta a quota 66 punti, a +13 dall’Empoli, secondo in classifica. L’Avellino resta fermo ai piedi della zona playoff, a 48 punti, in attesa delle gare di domani.

Formazioni

Palermo (3-5-2): 1 Sorrentino; 6 Munoz, 19 Terzi, 4 Andelkovic; 14 Stevanovic, 15 Bolzoni, 25 Maresca, 8 Barreto (cap.), 7 Lazaar; 20 Vazquez, 9 Dybala.

A disposizione: 22 Ujkani, 3 Pisano, 5 Milanovic, 10 Di Gennaro, 13 Troianiello, 18 Lafferty, 27 Ngoyi, 28 Daprelà, 30 Belotti.

Allenatore: Giuseppe Iachini.

 

AVELLINO (3-5-2): 1 Seculin; 5 Izzo, 6 Fabbro, 19 Pisacane; 11 Millesi (cap.), 2 Zappacosta, 18 Schiavon, 4 Arini, 20 Bittante; 10 Castaldo, 29 Ciano.

A disposizione: 22 Terracciano, 3 Angiulli, 13 De Vito, 14 Togni, 16 Galabinov, 21 Massimo, 25 Ladriere, 26 Peccarisi, 28 Pizza.

Allenatore: Massimo Rastelli.

 

Marcatori: Barreto 55′, Bolzoni 88′.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy