Palermo-Siena, parla Beretta: “Le polemiche dell’andata sono acqua passata”

Palermo-Siena è il big match di Serie B che apre la 31° turno della serie cadetta. All’andata avevano vinto i rosanero Mario Beretta parlò di “furto” da parte della squadra di Iachini, scatenando un fiume di polemiche. Oggi ne parla a TuttoMercatoWeb.

Fonte: Thomas Berardi
Fonte: Thomas Berardi

Beretta, vecchie ruggini per la partita d’andata?
“No, sono cose del momento. Fanno parte del calcio. Nessuna ruggine, guardo avanti e spero che la mia squadra faccia bene. Poi con Giorgio Perinetti ci conosciamo, è stato mio direttore. Ci siamo fatti gli auguri a Natale, rimane la stima reciproca. Siamo gente di calcio, passa tutto”.

Ok, parola al campo: pronti a giocarvela?
“È una trasferta difficile, quasi proibitiva. Ma ce la giochiamo con serenità, perché veniamo da risultati positivi. Sappiamo che possiamo mettere in difficoltà il Palermo”.

La classifica vi impone di crederci: ci pensate alla serie A?
“Con tutti i problemi quotidiani che abbiamo siamo contenti di quello che stiamo facendo. Ci siamo imposti di non guardare oltre la prossima partita: ora pensiamo al Palermo. Dopo la partita contro l’Avellino mi hanno fatto vedere la classifica, ma non vogliamo pensare ad altro se non gara dopo gara”.

Siena l’occasione del rilancio, anche per lei.
“Nel calcio gli allenatori fanno bene o male. È normale. Ho parecchie partite alle spalle, un po’ di esperienza ce l’ho. A Siena sto bene, è un ambiente dove si può lavorare e che conoscevo già”.

Il prossimo anno si vede ancora a Siena?
“Ci terrei molto. Ma bisognerà vedere come sarà il club, poi deciderà la società se sarà contenta o meno. C’è tempo. Non nascondo però che a Siena sono tornato volentieri e ci vorrei rimanere”.

Giovani talenti crescono: Rosseti piace in serie A.
“Ci fa piacere che stia crescendo. Ha ancora dei margini di miglioramento, sta facendo bene. Sarebbe importante per il club proporre dei ragazzi giovani per le squadre di serie A. La cessione di un paio di loro darebbe un supporto economico al club”.

Il Palermo risponde con Belotti, che all’andata le fece male…
“Sta facendo un campionato strepitoso. Lo avevo visto già l’anno scorso all’AlbinoLeffe, adesso si sta affermando in serie B. Ha grandi qualità. Ma il Palermo ha anche Hernandez, Dybala e Lafferty. È una squadra molto forte”.

Volata promozione: Palermo a parte, chi tenere d’occhio?
“Dall’Empoli al Carpi tutte possono dire la loro. Con i playoff allargati si sono aperte delle porte per molte squadre. Sta risalendo anche la Ternana. Bastano due risultati positivi e vai su, due negativi e vai giù. Può cambiare tutto da un momento all’altro”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy