Pescara, Oddo è sicuro: “Bisognerà sbagliare meno”

Il Pescara è pronto per la delicatissima sfida di martedì sera. Gli abruzzesi affronteranno, in casa, il Bologna dopo il pareggio per 0-0 dell’andata. Per puntare alla promozione servirà una vittoria, il pareggio premierebbe sempre gli emiliani posizionati meglio in classifica. Servirà una gara perfetta, mista tra attenzione e coraggio.

Fonte immagine: pescaracalcio.com
Fonte immagine: pescaracalcio.com

Nella conferenza stampa pre match parla l’allenatore Oddo. Il tecnico crede nell’impresa e nel salto nel massimo campionato italiano. Dal suo arrivo sulla panchina biancoceleste solo vittorie importanti che hanno permesso al Pescara di ambire a questo importante traguardo. Ecco le sue parole riportate da PescaraSport24.it.: “Per le scelte aspetto la rifinitura, la stanchezza non credo sia un grosso problema ma si recupera di più a livello mentale. Bjarnason? Non avrebbe comunque giocato, lo avevo visto stanco. Salamon sta bene, i ragazzi sono tutti molto carichi. Avremmo meritato di vincere alla prima, per 70 minuti abbiamo fatto noi la gara. Di certo non siamo stati superiori, andiamo a giocare una finalissima. E le finali si giocano per vincere. Abbiamo dimostrato di sapere e potere fare sempre gol e dunque sono fiducioso. Due punte di ruolo? Ci può stare, ma cambia poco. Pasquato è una punta, ad esempio. Mi aspetto una gara ancora più accorta del Bologna, la loro prima idea sarà quella di non prendere gol e solo la seconda quella di colpire. Noi dovremo essere compatti e aggressivi. Il Bologna ed il Sio allenatore sono molto esperti, cercheranno di non subire per poi ripartire in contropiede attaccando gli spazi. Non esiste la partita perfetta, bisognerà sbagliare meno degli avversari ed avere un po’ di fortuna.

L’allenatore è riuscito a scutere una squadra che fino a poco tempo fa aveva perso la sua identità. La Serie A è veramente a portata di mano. Fin ora, le statistiche dicono, che nei playoff ha sempre vinto la squadra che ha giocato il ritorno in casa, dopo il pareggio dell’andata. Se i numeri non mentono…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy