Serie B, Carpi-Pescara 1-2: Sansovini e Bjarnason firmano la vittoria

Prende inizio il sabato di Serie B. Nella trentunesima il Carpi schiera il classico 4-4-1-1: tra i pali il milanista Gabriel. Difesa con Struna, Poli, Gagliolo e Letizia. Centrocampo con Di Gaudio, Lollo, Porcari e Molina. Dietro la punta Inglese, il trequartista Pasciuti. All. Castori. Risponde il Pescara, con il miglior attacco del campionato, con un 4-4-2: tra i pali Fiorillo. Difesa con Zampano, Zuparic, Salamon e Rossi. Centrocampo con Politano, Memushaj, Brugman e Bjarnason. Tandem d’attacco composto da Sansovini e Melchiorri. All. Baroni.

Fonte: pescaracalcio.com/M2
Fonte: pescaracalcio.com/M2

Pronti, via ed è subito Carpi. All’8′ Inglese si divora un goal clamoroso. L’attaccante, servito involotariamente dal difensore Zuparic, si trova faccia a faccia con Fiorillo. L’estremo difensore, con grande prontezza, devia in angolo negando la gioia della rete. Al 16′ rispondono gli ospiti. Melchiorri prova in rovesciata, ma risponde Gabriel sempre attento. Al 21′ azione personale di Di Gaudio. Dopo un paio di dribbling, entra in area sparando sopra la traversa. Al 35′ altra occasione sfumata per il Pescara. Melchiorri non riesce a deviare un fantastico assist di Sansovini. Il Carpi ha la miglior difesa del campionato. Da 6 giornate non subisce reti. Al 38′ Di Gaudio, supera un difensore e prova il tiro. La conclusione viene respinta e finisce su i piedi di Pasciuti che non inquadra la porta. Al 45′ gli ospiti sfiorano il goal. Politano batte un’ottima punizione che trova la testa di Salamon. La sfera accarezza il palo, uscendo di un nulla. Un minuto di recupero. Duplice fischio e squadre negli spogliatoi.

Le squadre tornano in campo senza aver effettuato cambi. Al 51′ gli ospiti passano in vantaggio. Sansovini viene servito da Zampano. L’attaccante, di prima intenzione, infila Gabriel. Il Carpi non prendeva goal su azione da ben 16 partite. 0-1 e gara sempre più difficile per gli emiliani. Al 60′ ci prova Inglese di testa. Colpo alle stelle. Primo cambio per i padroni di casa: Lasagna prende il posto di Pasciuti. Al 64′ ecco il raddoppio. Bjarnason, dimenticato dalla difesa avversaria, appoggia comodamente la perfetta punizione di Politano. 0-2 meritatissimo. Al 66′ Politano lascia il posto a Gessa. Altro cambio per Baroni: entra l’ex juventino Pasquato al posto di Sansovini, autore dell’1-0. Al 76′ Castori richiama Molina e introduce Gatto. All’81’ ultimo cambio per il Carpi: Sabbione prende il posto di Struna. All’86’ gli ospiti sfiorano il tris. Memushaj arriva al tiro, ma svirgola penosamente. All’88’ Pasquato si divora un goal clamoroso. La punta, servita da Melchiorri, a due passi da alla linea, calcia alto. Inspiegabile errore. 4 minuti di recupero. Al 91′ ultimo cambio per Baroni che guadagna tempo: Pettinari prende il posto di Melchiorri. Al 93′ accorciano le distanze i padroni di casa. Sabbione di sinistro supera Fiorillo. Purtroppo è troppo tardi per recuperare. Al triplice fischio, grande impresa del Pescara.

Migliore in campo: Sansovini (Pescara).

Peggiore in campo: Pasciuti (Carpi).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy