Serie B: l’Ascoli batte la Ternana, pari tra Pro Vercelli e Avellino, lo Spezia s’impone sul Vicenza

Nella 38esima giornata di serie B, in programma oggi, l’Ascoli si è imposto sulla Ternana per 1-3, Pro Vercelli e Avellino non sono andati oltre il pari e lo Spezia annienta il Vicenza col risultato netto di 0-3.

Fonte: Pottercomuneo (Wikipedia)
Fonte: Pottercomuneo (Wikipedia)

Nel match delle 15.00 fra Ternana e Ascoli è la formazione rossoverde a partire in attacco, con l’azione personale di Ceravolo. Nonostante il buon avvio dei padroni di casa, però, alla mezz’ora Pecorini porta in vantaggio i suoi. Sugli sviluppi di un calcio d’angolo il terzino dell’Ascoli anticipa tutti e la mette dentro. La Ternana non smette di provarci, con Belloni che si libera bene nell’area piccola ma non riesce ad inquadrare lo specchio della porta. Il primo tempo si chiude con gli ospiti avanti di un gol e la squadra di Breda che comunque non vuole mollare. Al rientro in campo i padroni di casa non sono disposti ad abbassare la testa e, al 66′, Falletti pareggia dalla distanza e porta il risultato sull’1-1. Ma il pareggio non dura molto, l’Ascoli riprende le redini della gara in mano e allunga nuovamente con il gol di Cacia: l’ex Bologna insacca in rete al 79′, Mazzoni cerca di deviarla ma la palla finisce in porta. I bianconeri chiudono il match al 90′, di nuovo con un gol di Cacia, autore di un’ottima prestazione oltre che della doppietta. Nei minuti di recupero la Ternana non riesce a rispondere e reagire, lasciando così agli ospiti la vittoria e i 3 punti.

Tra Pro Vercelli e Avellino il match si è chiuso sull’1-1. Gli ospiti si sono proiettati subito in avanti e hanno avuto più di un’occasione per passare in vantaggio, grazie al bel fraseggio tra Insigne, Gavazzi e Castaldo. Il primo tempo è quasi un monologo dell’Avellino che cerca la rete fino al 45′, ma non riesce a finalizzare. Durante la seconda frazione di gioco la Pro Vercelli cerca di scuotersi per dare una propria impronta alla partita e al 79′, a sorpresa, passa in vantaggio. Sugli sviluppi di un calcio di punizione Beretta, a tu per tu col portiere, non sbaglia e infila in rete. L’Avellino non ci sta e dopo due minuti agguanta il pareggio: Castaldo, su assist di Bastien, con un colpo di testa batte Pigliacelli e aggancia l’1-1. Nel finale le due aree di rigore vengono messe sotto assedio, entrambe le squadre vogliono provare a vincere la partita, ma sia la difesa ospite che quella di casa non sono disposte a lasciare nessuno spazio. Dopo 6 minuti di recupero il match si chiude col pareggio e le due formazioni portano un punto a testa a casa.

Vittoria facile per lo Spezia di Di Carlo che batte, in trasferta, il Vicenza per 0-3. Gli ospiti sono andati subito in vantaggio con Errasti che, a pochi passi dalla porta, mette il pallone in rete. I padroni di casa non reagiscono e lo Spezia continua a dominare in campo, giostrando il match a proprio piacimento. Al 36′, infatti, raddoppiano con Canadija che si fa trovare pronto e sorprende Benussi. I bianconeri cominciano a gestire il match, non andando oltre il centrocampo per difendere il doppio vantaggio. Il Vicenza raramente vede la porta, durante il secondo tempo Vita ha una ghiotta occasione per accorciare le distanze ma non inquadra lo specchio della porta. Gli ospiti chiudono definitivamente la sfida al 72′, col gol di Acampora che con un tiro potentissimo di sinistro cala il tris e non concede alcuna speranza agli avversari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *