Serie B, Latina-Livorno 3-2: i pontini tornano al successo dopo un mese e mezzo

Un mese e mezzo dopo l’ultimo successo torna a sorridere il Latina che sgambetta il Livorno, terza forza del campionato, ed aggancia il Crotone uscito sconfitto dallo scontro testa coda a Carpi.

Fonte: Simone Gamberini
Fonte: Simone Gamberini

Il Latina si presenta pieno di novità con l’inedito tridente davanti dove non compare Sforzini ma Paolucci accompagnato dai nuovi acquisti Oduamadi e Bidaoui. Anche in casa Livorno diverse novità di formazione: out Vantaggiato e titolare Galabinov che in attacco viene affiancato da Cutolo e Jelenic.

La partita è più vivace del previsto ed il Latina di Iuliano fa vedere finalmente un calcio propositivo e dinamico. La gara però la sblocca il Livorno al quarto d’ora grazie ad una prodezza di Aniello Cutolo che spalanca il destro del limite dell’area e infila il pallone sotto la traversa dove nemmeno l’ottimo Di Gennaro può arrivare.

La reazione del Latina non tarda ad arrivare e appena 10’ dopo il vantaggio labronico arriva il pari dei pontini grazie alla sfortunata deviazione di Emerson nella propria porta su cross di Oduamadi proveniente dalla destra.

Nel resto del primo tempo il Latina gioca meglio degli avversari e si rende pericoloso soprattutto con le sfuriate di Oduamadi che mette continuamente in difficoltà Moscati senza riuscire però a trovare nuovamente il guizzo vincente.

Nella ripresa è ancora il Latina a tenere in mano il pallino del gioco e al minuto 56 passa meritatamente in vantaggio: Oduamadi scarica una conclusione violenta addosso a Mazzoni che respinge il pallone addosso a Valiani che quasi involontariamente insacca per il 2-1.

Il Livorno non reagisce in maniera convinta ma viene aiutato dall’arbitro Aureliano che generosamente concede un calcio di rigore per un presunto fallo di Bidaoui su Jelenic. Dal dischetto Vantaggiato trova l’angolino basso e batte Di Gennaro che aveva comunque intuito la traiettoria.

Gli errori di Aureliano però non si fermano al rigore concesso al Livorno: poco più tardi nell’altra area di rigore il fischietto bolognese concede un penalty al Latina per un fallo di Gonnelli, già ammonito e quindi espulso, su Paolucci che aveva già calciato il pallone verso la porta. Anche il Latina non sbaglia dagli undici metri e a segnare il decisivo gol del 3-2 è il neo acquisto Ruben Olivera che spiazza Mazzoni.

Nel finale la gara si innervosisce ed Emerson, capitano del Livorno entra malissimo su Ristovski meritandosi il rosso diretto. Più tardi, in situazione di undici contro nove, Aureliano manderà sotto la doccia anche il pontino Bidaoui ammonendolo per la seconda volta in seguito ad una simulazione.

Con le squadre stanche e decimate si chiude l’incontro del Francioni: vince il Latina di Iuliano che conquista oltre che i meritati tre punti anche un po’ di fiducia per la rincorsa alla salvezza che prima di oggi sembrava in palese salita.

Male invece il Livorno che arriva troppo distratto ad un appuntamento importante e scivola a -12 dal Carpi.

Il migliore, Oduamadi – Primo tempo da star dove porta a spasso Moscati ed il resto della difesa livornese. C’è il suo zampino nei primi due gol e finora è il migliore degli acquisti invernali del Latina.

Il peggiore, Emerson – Un autogol sfortunato ed una bruttissima entrata su Ristovski riflettono la sua pessima gara. Non si comporta da capitano e perde la testa in un momento delicatissimo della partita e della stagione-

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy