Serie B: sconfitta esterna per il Lanciano contro il Bari (2-0)

Quest’oggi al San Nicola si sono affrontati Bari e Lanciano nella ventisettesima giornata della serie cadetta. La prima viene da due sconfitte, l’ultima di queste con la sorpresa Vicenza ed è quindi in cerca di una vittoria per risollevarsi. La seconda viene dal successo in casa con il Brescia e si trova in zona play off e visti i successi ottenuti da tutte le squadre che occupano le prime posizioni ha bisogno dei tre punti per rimanere agganciato a queste e allontanare il Perugia in nona posizione.

Nella foto il San Nicola, stadio del Bari Fonte: Wikipedia-Autore: Bitettese
Nella foto il San Nicola, stadio del Bari Fonte: Wikipedia-Autore: Bitettese

Nelle formazioni iniziali ci sono novità per gli ospiti: torna titolare Amenta preferito a Ferrario e Thiam prende il posto di Piccolo assente per un problema agli occhi.

Dopo 20’’ subito prima occasione per il Bari. Retropassaggio di Bacinović e Aridità, distrattamente, prende la palla con le mani. Punizione a due in area. Bellomo e Ebagua sulla palla ed è il secondo a tirare. Tiro respinto dal “muro” creato dai giocatori del Lanciano davanti la propria porta.

Al 5’ si vede avanti il Lanciano. Punizione all’altezza del centrocampo battuta da Bacinović. Verticalizzazione per Gatto che però spedisce alto sulla traversa.

Si rivede avanti il Bari al 10’ con Galano che ci prova con un tiro dalla distanza. Non riesce però a centrare lo specchio della porta.

In questa prima parte molti errori in fase di costruzione per le due squadre e nonostante queste giochino con un modulo offensivo, non spingono più di tanto per non scoprirsi. Solo qualche spunto per Galano e Boateng, i più attivi fino ad ora.

La partita, che fino a questo momento non ha regalato emozioni, si sblocca al 32° minuto. Errore a centrocampo del capitano dei frentani, Mammarella. Palla a Donati che verticalizza per  Boateng. L’attaccante si allarga portando a spasso due di difensori avversari e mette in mezzo un pallone rasoterra. A raccoglierlo c’è Galano che riesce a girarsi e a metterla dentro con un sinistro preciso a fil di palo. 1-0 per la squadra di casa.

Il Bari galvanizzato dal gol si porta con più decisione in avanti. Sugli sviluppi di un calcio d’angolo, guadagnato dal solito Galano, Schiattarella la crossa al centro. Il primo ad arrivare sul pallone è Mammarella. La sua respinta finisce però sui piedi di Donati che si sposta la palla sul sinistro e calcia. La sfera finisce prima sul palo sinistro e poi entra in porta alle spalle di Aridità. Trentasettesimo minuto, 2-0.

Nella parte finale della prima frazione di gara, ammonito Schiattarella.

Nella ripresa si fa vedere di più la squadra ospite ma le migliori occasioni sono sempre per il Bari. Al 4’ discesa sulla sinistra di uno strabiliante Boateng che salta un difensore e la mette in mezzo. Questa volta la retroguardia abruzzese riesce però a mettere in salvo la propria porta.

Neanche gli ingressi in campo di Grossi e Cerri riescono a dare una svolta alla prestazione finora orrenda del Lanciano. Ad uscire sono Vastola e Monachello e quest’ultimo, sempre uno dei migliori tra gli uomini di D’Aversa nelle ultime partite, non è riuscito ad incidere quest’oggi anche per via delle pochissime occasioni create dai compagni.

Trentesimo minuto. Triangolazione Galano-Sabelli all’altezza del vertice destro dell’area di rigore. Cross per Ebagua che non riesce però a calciarla bene. Facile la presa per Aridità.

Pochi minuti dopo altra occasione per i padroni di casa. Ancora Sabelli dalla destra per Boateng che però non riesce ad imprimere abbastanza forza al pallone rendendo facile la parata al portiere avversario

Il primo tiro della Virtus Lanciano arriva nei minuti di recupero del secondo tempo. Turchi, entrato poco prima al posto di Di Cecco, ci prova dalla distanza con un forte tiro che Guarna riesce a mettere fuori. Una partita da “senza voto” per il portiere dei padroni di casa mai impegnato seriamente dagli avversari.

Da registrare nell’ultima parte di gara anche un’espulsione a testa, prima Grossi e poi Schiattarella, entrambi per doppia ammonizione.

Finisce quindi 2-0.

Prestazione sottotono del Lanciano. Completamente assente in campo, subisce costantemente la pressione avversaria. Il primo tiro in porta non a caso arriva alla fine della partita.  Mancano ancora tante partite e l’accesso ai play off è a rischio. Il Bari invece con questi tre punti è riuscito a portarsi al pari di Pescara, Trapani e Pro Vercelli, tutte a 33 punti e a 4 punti dall’ottava posizione proprio occupata dal Lanciano.

MIGLIORE: Boateng. Prestazione ottima del giovane attaccante scuola Milan. Arrivato a gennaio dopo una breve esperienza all’estero e più precisamente in Belgio, ha giocato oggi la sua prima partita da titolare. Un pericolo continuo per la retroguardia frentana che mai riesce a fermarlo. Gli è mancata solo la lucidità sotto porta che gli è costato un gol che sarebbe stato più che meritato.

PEGGIORE: Mammarella. L’esperto terzino che più volte ha permesso alla sua squadra di portare punti importanti a casa è stato protagonista in entrambe le occasioni da gol: prima con un errore a centrocampo da cui è partita l’azione del gol di Galano, poi la respinta corta che ha permesso a Donati di prendere palla e segnare.

TABELLINO

Bari (4-3-3): Guarna; Calderoni, Rinaudo, Contini, Sabelli; Donati (Minala 85′), Schiattarella, Bellomo; Galano (Romizi 76′), Ebagua, Boateng (Caputo 87′). A disposizione : Donnarumma, Benedetti, Filippini, Rada, Salviato. (all. Nicola)

Virtus Lanciano: Aridità; Aquilanti, Amenta, Troest, Mammarella; Bacinovic, Vastola (Grossi 63′), Di Cecco (Turchi 80′); Thiam, Monachello (Cerri 63′), Gatto. A disposizione: Petrachi, Conti, Ferrario, Nunzella, Paghera. (all. D’Aversa)

Marcatori: 32′ Galano, 37′ Donati.

Ammonizioni: Schiattarella (B), Thiam, Bacinović, Grossi.

Espulsioni: Grossi 84′, Schiattarella 90′

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy