Serie Bwin: quattro squadre in due punti, in vetta. Bene Ascoli e Varese; San Nicola stregato per il Bari

Gianluca Sansone è il nome da ricordare di questo ventitreesimo turno di serie B, segnato fortemente dall’aggancio del Sassuolo alla vetta, a danno del Torino che ora deve condividere il primato.
I neroverdi battono in casa il Vicenza senza troppi problemi, e con una tripletta proprio di quel Sansone che ormai si traveste sempre più da trascinatore e che lo rende uomo-record, dal momento che ha messo a segno 9 reti nelle ultime 8 uscite, cosa mai riuscita prima in questa categoria.
Le reti di Abbruscato prima e Rigoni poi sono servite ad animare un finale in cui per i padroni di casa va a segno anche Gazzola, arrotondando cosi il 4-2 finale.

Primato che è arrivato grazie al contemporaneo pareggio del Torino sul campo del Cittadella; sempre sconfitti nei tre precedenti, i granata sbagliano l’impossibile davanti alla porta ed escono dallo stadio avversario con ‘solo’ un pareggio che gli vale la possibilità di condividere, almeno, ancora il primo posto. Ventura le ha provate tutte, utilizzando nel corso dei 90′ tutto il potenziale offensivo a disposizione, con Sgrigna, Antenucci, Bianchi, ed anche il neo arrivato Meggiorini che ha mancato il gol dell’ex per pochi centimetri.
Le marcature che hanno deciso l’incontro sono state da Gasparetto, seguita subito dopo da quella di Antenucci.

Ad un punto dalla vetta, ecco arrivare il Pescara di Zeman, la giostra delle giocate e delle meraviglie, sicuramente la squadra con il gioco più brillante della categoria, anche in partite come queste, dove gli avversari pensano più a difendersi che a concedere spazi.
Maniero prima ed Insigne poi decidono il match; l’Empoli, la cui panchina di Carboni traballa fortemente, subisce l’ennesima sconfitta, condizionata anche dalle espulsioni che ne hanno decimato il numero e le giocate.

Torna alla vittoria anche il Verona, dopo la sconfitta dell’ultimo turno proprio col Pescara, e si porta a soli due punti dal primo posto; gli scaligeri ospitavano una Juve Stabia che, sinceramente, avrebbe meritato molto di più di questo 2-0, troppo punitivo per gli ospiti.
I padroni di casa, cinici ed anche fortunati, riescono ad evitare il gol avversario, e a colpire prima con Scaglia e poi con un autogol di Scozzarella, a chiusura di una straordinaria azione di Pichlmann.

Buona prestazione per il Varese, che riesce a tornare alla vittoria e a vincere per la prima volta nella sua storia all’Ezio Scida di Crotone; Maran chiedeva ai suoi una prestazione decisa e compatta, come non era stato nell’ultimo turno con il Bari, e i suoi gli hanno risposto a tono.
Carrozza su tutti, hanno sfoderato una ottima prestazione, andando a segno prima con Terlizzi e poi, nella ripresa, con lo stesso Carrozza su rigore. La rete di Florenzi, al 90′, è servita solo alle statistiche.

Il San Nicola è ormai un tabù per i padroni di casa - Fonte: Flickr di Giacomo Vaiani

Doveva vincere il Bari, che dopo la buona prestazione di Varese, tornava al San Nicola, dove non vince dal lontanissimo 15 Ottobre. Il ritorno a casa sembra ormai stregato per i galletti, sconfitti ancora tra le mura amiche, piegati dal gol del Modena, siglato dal giovanissimo rumeno Petre, al primo gol della sua esperienza italiana, facendo cosi piovere sempre più i fischi del pubblico di casa all’indirizzo dei propri beniamini.

Cade il Gubbio, dopo la strepitosa vittoria di sette giorni fa, e cede il passo in casa dell’Ascoli dei miracoli.
Silva aveva chiesto ai suoi di vincere, e conseguentemente poter agganciare la Nocerina, penultima in classifica; detto fatto, e Papa Waigo e Falconieri (anche espulso subito dopo il gol) lo accontentano, rendendo inutile il gol ospite di Bazzoffia.
Treno salvezza agganciato (in attesa della stessa Nocerina che sarà impegnata nel posticipo) e penalizzazione eliminata a metà Gennaio,possono essere due buoni motivi per sorridere, per i bianconeri.

Vittoria casalinga anche per il Grosseto, che rafforza senza dubbio la panchina di Viviani messa in dubbio dopo le ultime uscite.
Alfageme stende un Albinoleffe non trascendentale, troppo rinunciatario e mai determinante fuori casa.

Risultati di oggi:

Cittadella 1-1 Torino
Sassuolo 4-2 Vicenza
Bari 01 Modena
Verona 2-0 Juve Stabia
Empoli 0-2 Pescara
Crotone 1-2 Varese
Grosseto 1-0 Albinoleffe
Ascoli 2-1 Gubbio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy