Serie Bwin: Varese corsaro a Vicenza, 2 a 0 firmato Carrozza – Pucino

La serie B non si ferma mai e stasera è andato in scena l’anticipo dell’ottava giornata di campionato tra Vicenza e Varese.

Due squadre deluse da questo inizio di stagione, con i lombardi che fanno debuttare in panchina il tecnico Maran che da domenica ha preso il posto dell’esonerato Benny Carbone.

E proprio tra le panchine c’è stato un bel duello nel pre-partita, con il tecnico dei veneti Baldini che non le ha mandate a dire al suo ex allievo Maran, accusandolo di aver usato parole non proprio benevole sul suo conto.

Vicenza che non vince una partita in campionato dal 21 maggio scorso a Trieste mentre al Varese mancano i tre punti in trasferta da più di un anno.

Finisce 2-0 per la squadra lombarda con le reti di Carrozza (il migliore in campo) e di Pucino.

Il Varese si porta a nove punti in classifica, mentre il Vicenza resta a tre mettendo in serio pericolo la panchina di Baldini.

LA PARTITA:

Davanti a circa 8000 spettatori, sotto gli ordini del direttore di gara Tozzi della sezione di Ostia, al “Romeo Menti” di Vicenza va in scena la sfida tra i padroni di casa e il Varese.

Baldini schiera un 3-4-1-2 con Rigoni e Paro dighe del centrocampo, mentre Maran risponde con un 4-4-2 con Neto Pereira e De Luca terminali offensivi.

Sembra partire bene la squadra di casa che, al 5° minuto, con un tiro dalla distanza di Alemao manda alto sopra la traversa.

Ma praticamente da qui in poi si chiude il primo tempo del Vicenza e comincia la superiorità territoriale del Varese che si materializza con tre tiri in sei minuti.

Prima Kurtic esalta i riflessi dell’attento Frison con un gran destro dal limite dell’area, poi De Luca mette a lato un buon pallone dall’altezza del dischetto del rigore.

Infine è Neto Pereira a spaventare la retroguardia vicentina con un grandissimo esterno destro a girare che però viene ancora una volta neutralizzato dall’estremo difensore biancorosso.

Nonostante questi pericoli, il Vicenza non reagisce e subisce ancora le sortite offensive dei lombardi che, nel giro di un minuto, al 35esimo esaltano ancora i riflessi di Frison, prima con Nadarevic e poi con un colpo di testa di Neito Pereira.

La prima frazione di gioco termina senza altri pericoli e tra i fischi del pubblico di casa deluso dal gioco della squadra, con la superiorità del Varese che viene anche dimostrata dal conteggio dei calci d’angolo, 8-0!
Il secondo tempo comincia da dove era finito.

Il Varese, pronti-via, prende in mano la gara e, alla prima occasione, va in rete con Carrozza (proprio come lo scorso anno).

Al 47esimo infatti,l’esterno sinistro entra in area di rigore, approfitta di un rimpallo ma si fa respingere il tiro da Frison, la palla arriva a Neto Pereira che in rovesciata la rimette sui piedi di Carrozza che stavolta non perdona, depositando in rete la palla con piatto destro sul primo palo che vale l’uno a zero.

Colpita dal vantaggio dei lombardi, il Vicenza prova a reagire e lo fa subito con un tiro a colpo sicuro di Abbruscato che però non chiude l’angolo e si fa respingere la conclusione.

Ma, la clamorosa occasione, capita sui piedi di Misuraca che liscia clamorosamente il pallone davanti al portiere avversario.

Sul rimpallo la sfera arriva sui piedi di Alemao che, con un gran tiro dal limite dell’area, sfiora il palo alla sinistra di Bressan

Un minuto più tardi, al 65esimo, il neo entrato Paolucci prova a farsi spazio in area di rigore con un doppio tiro respinto ancora dal portiere del Varese.

Sarà l’ultima azione pericolosa del Vicenza.

Il Varese infatti, superato il momento di difficoltà, colpisce in contropiede. Due occasioni di De Luca a tu per tu con il portiere, sono il presagio del raddoppio che arriva all’81esimo, con un gran colpo di testa su calcio d’angolo di Pucino (appena entrato al posto di Carrozza) lasciato colpevolmente da solo dalla retroguardia biancorossa.

Il triplice fischio dell’arbitro Tozzi, fa esplodere la contestazione dei tifosi del “Menti”, mentre regala la gioia della vittoria al Varese con la grande soddisfazione del neo tecnico Maran.

IL TABELLINO:

VICENZA (3-4-1-2): Frison, Tonucci, Zanchi (46°Soligo), Augustyn, Gavazzi, Paro, Rigoni (26° Paolucci), Botta, Misuraca, Abbruscato, Alemao. A disposizione: Acerbis, Bastrini, Bariti, Bianconi, Tulli. Allenatore: Baldini

VARESE (4-4-2): Bressan, Cacciatore, Troest, Camisa, Grillo, Nadaveric (68°Zecchin), Corti, Kurtic, Carrozza (78° Pucino), Neto Pereira (74° Martinetti), De Luca. A disposizione: Moreau, Figliomeni, Filipe, Cellini. Allenatore: Maran.

ARBITRO: Tozzi

MARCATORI: 47° Carrozza, 81° Pucino

AMMONITI: Augustyn, Cacciatore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy