SerieB, Latina-Ascoli 1-0: primo successo per i pontini

Dal nostro inviato a Latina – Primo squillo in campionato per il Latina nel turno infrasettimanale di Serie B contro un Ascoli che si sveglia solo nel finale di gara: la squadra di Iuliano fa un altro passo avanti nel proprio processo di crescita e si mantiene imbattuto andando a strappare tre punti in una gara già cruciale per testare le ambizioni di questa squadra.

Latina-Ascoli. Fonte: Simone Gamberini
Latina-Ascoli. Fonte: Simone Gamberini

In avvio di gara l’Ascoli sembra voler provare a fare la partita ma alla prima verticalizzazione il Latina passa: Scaglia la mette in profondità per Acosty che riesce ad eludere l’uscita di Lanni e sul conseguente rimpallo Canini mette sfortunatamente il pallone nella sua porta. La reazione bianconera è sterile e il gioco privo di idee: la poca qualità a centrocampo spinge gli uomini di Petrone a tentare le sfuriate sulle fasce, dove Pecorini convince più del giovane Nava, e conclusioni dalla distanza. Sono proprio i tiri da lontano l’arma più pericolosa dell’Ascoli che spaventa Di Gennaro con un bolide sparato dai 25 metri dall’ex Petagna e poi ci riprova con una conclusione sicuramente meno precisa di Carpani. Il Latina impone il suo gioco ma non alza i ritmi: Acosty è il più pericoloso con i suoi dribbling, Corvia si sacrifica per la squadra mentre Scaglia nel ruolo di esterno d’attacco stenta a convincere. Anche i nerazzurri si rendono pericolosi con tiri da lontano ma il destro violento di Olivera vola parecchi metri sopra la traversa.

Nella ripresa l’Ascoli cambia marcia per provare a rimontare il gol di svantaggio e trova immediatamente una buona chance con Altobelli che scodella in area per Petagna, impreciso nel concludere verso la porta di Di Gennaro. Il Latina non osa e preferisce proteggere lo striminzito vantaggio passando a tre in difesa: davvero poche le iniziative in attacco da parte della squadra di Iuliano che trova solo qualche iniziativa in ripartenza senza mai però graffiare dalle parti di Lanni. Ben più pericoloso l’Ascoli che cresce col passare dei minuti e trova la quadratura del cerchio con l’ingresso dalla panchina di Perez che permette a Petagna di giocare con maggiore libertà. È proprio l’attaccante scuola Milan il giocatore più pericoloso tra le fila bianconere ed i suoi movimenti mettono in difficoltà la difesa nerazzurra che ricorre anche all’ingresso di Brosco dalla panchina.

Poche le occasioni nitide, molto basso il livello dello spettacolo: neanche la qualità di Jankto riesce a far aumentare i giri di un Ascoli ancora in fase di rodaggio. L’1-0 finale premia il Latina che adesso dovrà affrontare il Cagliari di Rastelli al Sant’Elia in una delle gare più difficili di questa Serie B; l’Ascoli invece, vittorioso solo contro l’Entella, ospiterà il Brescia al Del Duca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy