Uefa, Ceferin di nuovo presidente: resterà in carica quattro anni

Aleksander Ceferin è stato rieletto, per la seconda volta consecutiva, presidente della Uefa.

Aleksander Ceferin, fonte  Beheanktob,, Wikipedia

La sua rinomina è avvenuta questa mattina a Roma durante il 43° Congresso ordinario della Uefa. Unico candidato alla presidenza, lo sloveno, rimarrà in carica come presidente Uefa per i prossimi quattro anni, fino al 2023 ( la sua prima carica risale al settembre del 2016 quando prende  il posto di Michel Platini). Il neo presidente si è detto molto felice della rinomina. “Sono onorato e commosso“. Ceferin ha tanta voglia di lavorare e ha toccato diversi temi subito dopo che è stato eletto. Ha affermato la sua intenzione di far sì che il calcio resti uno degli sport più seguiti al mondo, ma soprattutto ha espresso la sua voglia e l’importanza di riportare il Mondiale del 2030 in Europa. Nei prossimi mesi sembra, inoltre, che la Uefa lancerà la sua piattaforma digitale e non solo: verranno anche adottate nuove regole per quanto riguarda il FairPlay. Successivamente, Ceferin, si è detto anche d’accordo sui provvedimenti che il presidente della Figc, Gabriele Gravina, ha intrapreso nella lotta contro il razzismo, schierandosi così dalla sua parte. Non è mancato poi il comunicato ufficiale da parte della stessa Uefa che ha fatto i complimenti  a Ceferin per la sua seconda nomina. Sul sito è stato scritto:“Aleksander Ceferin è stato formalmente rieletto presidente della Uefa per un nuovo mandato (dal 2019 al 2023). Congratulazioni al signor Ceferin”.