Argentina: il Boca vince e torna in testa, pari per il San Lorenzo

Nella domenica di Primera Division che ha visto andare in scena il Clasico Rosarino tra Newell’s e Rosario, il campionato argentino ha offerto tante altre emozioni con in campo tre “big”: Boca Juniors, Racing e San Lorenzo.

Autore: Rogerio Tomaz Jr Fonte: Flickr.com
Autore: Rogerio Tomaz Jr
Fonte: Flickr.com

Iniziamo dal Boca Juniors, vero padrone di questo campionato che al Gigante de Alberdi trova una sofferta vittoria contro il Belgrano con il punteggio di 1-0. Partita difficile per gli xeneize nonostante al 36° minuto passino in vantaggio con il goal di Fernando Gago che dopo una serie di rimpalli in area lascia partire un mancino che batte Olave.

Sembra mettersi in discesa la partita per gli uomini del Vasco Arruabarrena ma nella ripresa restano in inferiorità numerica per l’espulsione di Pablo Perez ed il Belgrano si scatena: i padroni di casa portano un vero e proprio forcing alla porta di Orion ed al 14° minuto della ripresa hanno una grande occasione con Farré che su una corta respinta del portiere del Boca sbaglia tutto solo da pochi passi.

I minuti passano ed il Boca resta addirittura in 9 uomini per l’espulsione di Gino Peruzzi: El Pirata ci prova ancora, va vicino al goal con Lujan ma dopo 3 di recupero la squadra di Arruabbarena può festeggiare questi sofferti tre punti che fanno salire il Boca, alla quarta vittoria consecutiva, a quota 40 punti in classifica.

Nelle parti alte vince il Boca ma non fa la stessa cosa il San Lorenzo che pareggia per 1-1 a La Bodega contro il Godoy Cruz. Match di sofferenza per gli uomini di Bernardo Romeo che nel primo tempo non si sono visti in campo contro un Godoy che domina in lungo e in largo colpendo anche una traversa con Fernandez. Nella ripresa, il San Lorenzo trova lo spunto vincente al 59° minuto con Cauteruccio che dopo 3 rimpalli ribadisce in rete il pallone; per gli ospiti, però, il match da li a poco si complica visto che restano in 9 uomini per le espulsioni di Caruzzo e Barrientos ed al 78° minuto il Godoy agguanta il pari con Leandro Fernandez che dal dischetto spiazza Torrico. Il risultato finale è 1-1 con il San Lorenzo che spreca una grossa occasione per tornare, anche solo momentaneamente, in vetta al campionato.

Perde invece il Racing Club che al Centenario di Quilmes trova la seconda sconfitta consecutiva fuori casa, stavolta contro i Cervecero con il punteggio di 2-1. La partita per l’Academia, però, sembra in discesa visto che dopo appena 11 minuti passano in vantaggio con Washington Camacho che su una respinta di Walter Benitez sul tiro di Milito trova un facile tap in. Passano i minuti ed il Quilmes cresce fino a trovare il goal del pari al 40° minuto con la magnifica punizione di Rodrigo Gomez che si insacca all’incrocio dei pali dove Saja non puo arrivare. Nella ripresa è ancora Quilmes: al 55° minuto Saja atterra in area Gomez e per l’arbitro è calcio di rigore. Dal dischetto si presenta Bieler che non sbaglia e ribalta l’incontro. Nel finale il Racing prova ad agguantare il pari con Camacho e Gustavo Bou ma il Quilmes si difende bene e, dopo 5 di recupero, l’arbitro Beligoy fischia la fine dell’incontro che consente ai Cervecero di tornare al successo dopo due sconfitte.

Infine, nel 18° turno vincono anche l‘Huracan, 1-0 contro l’Estudiantes grazie al goal di Abilia, mentre riesce ad espugnare La Fortaleza di Lanus il Defensa y Justicia, alla seconda vittoria consecutiva, con un goal a tempo scaduto di Julio Rodriguez.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy