Argentina: il Rosario aggancia il River, pari in Velez-Tigre

Il sedicesimo turno di Primera Division si chiude con i consueti posticipi del lunedì che vedono trionfare il Rosario Central, protagonista di una vittoria importantissima in casa dell’Aldosivi che vale la terza posizione in campionato.

Velez Autore: Sam Kelly Fonte: Flickr.com
Velez
Autore: Sam Kelly
Fonte: Flickr.com

A Mar del Plata la Canalla di Chacho Coudet risolve in fretta la pratica chiudendo la partita già al quarto d’ora: al 4’ il solito rigore di Marco Ruben sblocca la partita, al 14’ l’altrettanto consueta magia di Franco Cervi mette KO un Aldosivi con la testa ancora in vacanza.

Il Rosario Central gioca davvero bene: il centrocampo è il punto forte di questa squadra che si schiera con ben cinque giocatori nella linea mediana dove ad ogni recupera palloni si alterna un giocatore di qualità lasciando libero di agire in posizione più avanzata il talento di Cervi.

Nel finale la partita si accende con un netto calcio di rigore assegnato all’Aldosivi e trasformato da Vildozo quando il cronometro segna il minuto 93. Neanche il tempo di tentare l’arrembaggio finale per un insperato pareggio che il Rosario chiude nuovamente la partita: contropiede lanciato di Aguirre che serve Franco Niell, bravissimo a mettere il pallone in fondo al sacco per la terza volta.

Con questo successo la Canalla sale in terza posizione al fianco del River, distante solo tre punti dal Boca Juniors capolista.

Dopo Aldosivi-Rosario sono scese in campo anche Velez e Tigre in una delle partite più pazze di giornata. Dopo un primo tempo in cui non succede realmente nulla, la partita si infiamma nella ripresa dopo l‘espulsione sacrosanta di Pantaleone per un intervento troppo violento su Asad. L’inferiorità numerica però non pregiudica la gara del Tigre che a sorpresa prima passa in vantaggio con un contropiede letale concretizzato da Rincon su assist di Sanchez, poi riesce addirittura a raddoppiare con una grande giocata individuale dell’ex Rafaela Federico Gonzalez.

Al minuto 88 il risultato è ancora di 0-2 ma un gol da centravanti vero di Milton Caraglio riapre clamorosamente la partita quando ogni speranza sembrava ormai abbandonata. La partita si prolunga a causa del grave infortunio del portiere del Matador Garcia che è costretto a lasciare il campo e la porta quando le sostituzioni erano già esaurite; tra i pali per gli interminabili 12 minuti di recupero ci va il difensore Gonzalez Pirez, ex River. Al decimo minuto di recupero succede l’inimmaginabile: su un cross proveniente dalla destra Godoy tocca senza un comprensibile motivo il pallone con la mano e regala al Velez il pallone del 2-2; Caraglio dal dischetto è perfetto e segna il gol dell’insperato pareggio.

Nonostante l’eroica rimonta il pareggio non cambia la deludente classifica di un Fortin ancorato alla diciannovesima posizione. Il Tigre invece resta settimo a soli tre punti di distanza dalla sorpresa Belgrano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy