Brasileirao: vince il San Paolo, il Palmeiras firma il poker, frena il Corinthians

Dopo la vittoria dell’Atletico Mineiro, la 15 esima giornata di Brasileirao si chiude con i trionfi di Flamengo, San Paolo e Palmeiras su Goias, Cruzeiro e Vasco, e i due pareggi tra Ponte Preta – Internacional e Coritiba – Corinthians; un pari, quest’ultimo, che vale come l’oro per il Coritiba ma che frena la corsa del Corinthians, che conquistando la vittoria avrebbe potuto raggiungere i 32 punti dell’Atletico Mineiro ed insidiare pericolosamente la vetta della classifica.

Curva del Coritiba Fonte: Leonardo Stabile (Wikipedia.org)
Curva del Coritiba
Fonte: Leonardo Stabile (Wikipedia.org)

Il turno delle 21:00 inizia con il match tra Coritiba e Corinthians che termina 1-1: spettacolo allo stadio Pereira tra due formazioni che si affrontano a viso aperto e senza esclusione di colpi nonostante l’abissale disparità di forze. La Coxa, compatta ed organizzata nelle retrovie, concede poco e niente alla squadra allenata da Tite almeno fino al 41′, quando il Timao riprende prepotentemente le redini del gioco grazie alla stoccata vincente di Monteiro, che propiziato dall’ottimo suggerimento di Jadson, sigla la preziosa rete del vantaggio.

I padroni di casa tentano di agguantare un difficile pareggio, il match sembra risolversi a favore del Timao ma il colpo di scena è dietro l’angolo: in extremis, al 92′, sugli sviluppi di un’azione da manuale di Lucas, da Silva coglie l’attimo e spedisce in rete congelando il risultato sull’1-1. Magra consolazione per il Corinthians, che spreca l’occasione per pareggiare i conti con l’Atletico MG; punto prezioso per il Coritiba, che però resta ancora penultimo, a quota 11.

Alla Serra Dourada il Flamengo la fa da padrone e si impone sul Goias, che seppur di misura, capitola sul risultato di 1-0. Ad impreziosire la buona performance e firmare la vittoria del Rubro Negro, ci pensa Marcelo che interpreta ottimamente il preciso suggerimento di Guerrero e al 72′ regala ai suoi la seconda vittoria consecutiva. L’Esmeraldino, che continua a dimostrare l’estrema debolezza in fase difensiva e l’andamento discontinuo a cui aveva già abituato i suoi tifosi nel corso di questa stagione, resta fermo a quota 13 punti; recupera qualche posizione il Fla, a 19 insieme alla Ponte Preta che strappa il pareggio all’Inter.

Il secondo pareggio della giornata giunge direttamente dal manto erboso del Majestoso, dove il match tra Ponte Preta e Internacional si conclude a reti bianche. La Macaca e il Colorado non riescono ad imporre ritmo alla gara, che si conclude senza grande emozioni soprattutto nella prima frazione di gioco; buona però la resistenza della Ponte Preta, capace di portare a casa il pareggio. Un punto per parte che consente al Colorado, che scivola dopo due vittorie di fila, di raggiungere i 20 punti; solo una lunghezza lo separa dalla Ponte Preta, a 19, al suo secondo pareggio consecutivo.

Buona la prestazione del San Paolo, che vince in casa al Morumbi contro il Cruzeiro. Nonostante la vittoria di misura, la Tricolor paulista, dopo una prima fase del match piuttosto equilibrata, fuoriesce dal guscio e a pochi minuti dallo scadere del primo tempo piega la Raposa con una pregevolezza in area di Pato: l’ex Milan in prestito dal Corinthians, su assist di Carlinhos, gonfia la rete consentendo alla sua squadra di andare negli spogliatoi in situazione di vantaggio. Poche occasioni nel secondo tempo: la Raposa non dimostra la lucidità necessaria per risollevare le sorti del match ed è costretta alla resa; vola il San Paolo a quota 27 sulla scia di Gremio e Fluminense, si ferma invece a 17 il Cruzeiro insieme all’Avai.

Alle 23:30 la giornata si chiude al Sao Januario con il match tra Vasco e Palmeiras. Una prestazione davvero brillante quella del Verdao che dà vita ad una vera e propria gara tennistica, rifilando agli avversari il poker ed imprimendo ritmi elevatissimi già dal 3′ di gioco con il gol di Leandro Pereira. Il Vasco non oppone resistenza, e qualche minuto dopo il Verdao consolida il vantaggio con la rete di Dudu. Il primo tempo si conclude con gli interminabili assalti del Palmeiras che non lasciano varchi ai padroni di casa e bersagliano la porta approfittando del guizzo di Ramos, autore della tripletta verdao.

La musica non sembra cambiare nemmeno dopo la sosta negli spogliatoi: a comandare è ancora il Palmeiras che non si accontenta e rifila al Vasco la doppietta firmata da Leandro Pereira; al 68′ il Vascao segna la rete del riscatto grazie ad una perla di Riascos che però non può riaprire una gara così fortemente pregiudicata. Non si arresta la scalata del Palmeiras che con 28 punti guadagna il terzo posto precedendo il Recife, a pari merito; resta difficile la situazione del Vasco, terzultimo in classifica con un bottino di soli 12 punti.

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy