Calciomercato Torino: Ljajic ad un passo, ma su di del Celta Vigo

Ljajic, Falque e Giaccherini: tre nomi nel mirino del Torino.

Fonte immagine: Дмитрий Голубович da Wikipedia
Fonte immagine: Дмитрий Голубович da Wikipedia

Il primo colpo di mercato in casa granata porta il nome del difensore ex Frosinone Ajeti, che si legherà al Torino con un contratto quadriennale, anche se tutto è ancora in attesa dell’ufficialità. Un rinforzo per la squadra di Mihajlovic piuttosto prevedibile dopo l’addio di Kamil Glik ma anche inaspettato perché negli ultimi giorni l’attenzione sembra puntata tutta sul fronte offensivo della squadra. Tre i nomi in gioco: Adem Ljajic, Emanuele Giaccherini e Iago Falque.

Già da tempo esiste l’accordo tra la società granata e la Roma per i due esterni d’attacco in uscita, Ljajic e Falque. In particolare l’esterno serbo sembra essere il primo rinforzo necessario fortemente voluto da Sinisa Mihajlovic. Ma la situazione si è complicata con l’inserimento nella trattativa del Celta Vigo: il giocatore ha preso tempo, e ieri sembrava essere davvero ad un passo dalla firma con il Celta Vigo che si è inserito nell’affare offrendo alla Roma una somma di 9.5 milioni. Ma facendo due calcoli la Roma preferirebbe che Ljajic si accasasse al Torino e questo perché sebbene l’offerta degli iberici superi ora quella dei granata (Petrachi ha offerto 7 milioni), a lungo termine i capitolini guadagnerebbero di più concludendo l’affare con il Toro.

La trattativa infatti procede in parallelo con quella che porterebbe anche Iago Falque alla corte di Mihajlovic: per lo spagnolo i giallorossi incasserebbero un altro milione subito più cinque per un eventuale riscatto la prossima estate, una cifra che alla fine dei giochi complessivamente supererebbe quella del Celta Vigo.

Intanto, proprio Iago Falque sta seguendo con interesse la trattativa cui è collegato e che lo vede protagonista: lo spagnolo vorrebbe vestire la maglia granata per la prossima stagione, e per il momento non ascolta le offerte giunte dall’estero per lui come quella del Cska di Mosca.

E se non andasse in porto l’affare Ljaic? Spunta l’alternativa chiamata Emanuele Giaccherini ed anche in questo caso il Torino ha trovato l’accordo con la società proprietaria del cartellino , il Sunderland , per un totale di circa quattro milioni, ma si attende una risposta da parte del giocatore. Anche qui la situazione è bloccata e per saperne di più saranno decisivi i prossimi giorni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *