Champions League, il Real vola in finale: Manchester City battuto 1-0 ed eliminato

Nel match del Bernabeu dove è andata in scena la semifinale di ritorno della Champions League 2015/2016, il Real di Zidane è riuscito a superare l’ostacolo inglese del Manchester City volando in finale dove troverà i cugini dell’Atletico.

Cristiano Ronaldo. Fonte: Dudek1337 (wikipedia.org)
Cristiano Ronaldo. Fonte: Dudek1337 (wikipedia.org)

Partita abbastanza bloccata nei primi minuti, con il Real che fa gioco mentre il City sembra lento e contratto. I Blancos sembrano in palla e sono anche fortunati nel trovare il gol alla prima vera occasione: Carvajal sulla destra la passa in profondità dove Gareth Bale colpisce di destro superando sul secondo palo l’incolpevole Hart grazie anche alla deviazione decisiva di Fernando (20′).  Succede pochissimo fino agli ultimi minuti della prima frazione dove Bale si fa vedere con un tiro parato in distesa da Hart e poi con l’occasione ghiotta fallita da Fernandinho con un destro che dal limite dell’area termina di poco fuori dai pali di Keylor Navas.

La ripresa è migliore ed il Real Madrid crea sicuramente più degli ospiti. Le occasioni arrivano nei primi minuti: Modric viene pescato in area tutto solo ma il suo tentativo da posizione ravvicinata viene salvato da un’ottima uscita di Hart. Poco dopo il Real si fa vedere ancora, stavolta con un colpo di testa di Ronaldo che per poco non chiude la partita. Al minuto 66 altra occasione importante per i padroni di casa quando Bale va a staccare di testa ma il suo tentativo si stampa contro la traversa. I minuti scorrono via e si arriva nell’utlimo quarto d’ora. Al minuto 89 un brivido per i tifosi di casa quando Aguero carica il destro dalla distanza e per poco non beffa Keylor Navas. Finisce così, il Real vola in finale dove troverà l’Atletico di Simeone in quel di Milano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *