Euro 2016, Francia prima qualificata: 2-0 sull’Albania

Grazie alla vittoria in extremis per 2-0 contro l’Albania, la Francia è la prima squadra a qualificarsi agli ottavi di questo Europeo. Sconfitta immeritata per la nazionale di Gianni De Biasi che ha saputo tener testa ai francesi per tutta la partita e a rendersi pericolosa in molte occasioni, cedendo soltanto negli ultimi minuti di una partita destinata a restare inchiodata sul pareggio a reti bianche.

Dimitri Payet (fonte: _MG_2798, Xavier NALTCHAYAN, commons.wikimedia.org)
Dimitri Payet (fonte: _MG_2798, Xavier NALTCHAYAN, commons.wikimedia.org)

Comincia bene la Francia, trovando qualche buona occasione con Martial e Payet che non riescono a mettere in difficoltà la retroguardia avversaria. L’Albania si accende alla mezz’ora di gioco, mostrando di non essere l’agnello sacrificale della serata e di volersi giocare tutte le chance per superare questo girone. Gli albanesi mettono in difficoltà la formazione di Deschamps sul finire di primo tempo, quando Agolli sfrutta un corner per provare a sorprendere la retroguardia francese, ma Evra è bravo ad intercettare il pallone e neutralizzare il pericolo.

L’Albania mette seriamente i brividi alla Francia all’inizio della ripresa: al 52′ infatti un cross di Hysaj diretto a Memushaj viene deviato da Sagna che manda incredibilmente il pallone sulla traversa, facendo tremare la sua squadra. Nonostante la buona prestazione delle Aquile, sono i francesi a sbloccare la partita al 90′ grazie al neo entrato Griezmann che sfrutta un cross di Rami per beffare Berisha di testa.

I Bleus riescono a trovare anche il raddoppio nell’ultimo dei cinque minuti di recupero con un velocissimo contropiede finalizzato dal destro a giro di Payet che chiude definitivamente la partita. Per la nazionale di De Biasi è molta l’amarezza per la sconfitta contro una Francia che non ha meritato appieno la vittoria ma che ha saputo esaltare al meglio le qualità dei grandi campioni presenti in rosa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *