Fiorentina-Pescara 2-2, pagelle viola: pareggio sofferto in una partita senza stimoli

Epilogo senza significato al “franchi” di Firenze, per la Fiorentina ormai in vacanza e il Pescara ormai retrocesso.

Esordio in serie A, di Hagi Jr e del portiere Dragowski nei viola.

Fonte immagine: ACF Fiorentina
Fonte immagine: ACF Fiorentina

Allenamento importante per gli uomini di Zeman.

Paulo Sousa conclude la sua avventura a Firenze, senza aver raccolto niente. La Fiorentina sarà da ricostruire.

PAGELLE FIORENTINA

DRAGOWSKI 6: prende due gol senza colpa. Accenna ad uscite fuori tempo e fuori luogo diverse volte ma poi si rifà con qualche intervento buono. Non sembra adatto al futuro della “Viola” però.

TOMOVIC 5: sbaglia molto e nonostante si impegni, più di quanto dato, non riesce a produrre.

GONZALO RODRIGUEZ 5,5: standing ovation per lui. Annata da dimenticare e anche questa partita è stata non all’altezza del suo livello. (dal 14′ s.t. BORJA VALERO 6,5: cambia la partita e dà ritmo e tempi, nonchè grinta)

ASTORI 5,5: gioca con impegno ma è impreciso e lento. In attacco non segna un gol fatto e a porta vuota con la palla che gli sfila per un soffio, davanti.

SALCEDO 5,5: fa quello che può ma non combina nulla.

CHIESA 5,5: pecca di ingenuità in questa partita e si fa espellere dopo una prestazione non brillante. Forse questa pausa estiva gli farà bene per tornare un po’ con i piedi per terra.

VECINO 6: segna un gol da paura e chiude un campionato, per lui, ad alti e bassi. Stasera non ha lottato molto, però non è stato fra i peggiori

CRISTOFORO 5: calciatore scarso. Gioca una gara sotto tono e senza usare la testa. Se lui fosse uno da cui ripartirà la Fiorentina, c’è da preoccuparsi. (dal 22′ s.t. TELLO 5,5: non cambia la partita il suo ingresso. Si impegna)

BERNARDESCHI 6: tenta il tiro, gioca con poca continuità ma è uno dei più pericolosi. Lo stile non gli manca.  (dal 10′ s.t. HAGI Jr 6,5: ha dato moltissimo e ha evidenziato una tecnica non indifferente. La Fiorentina con lui stasera è stata più pericolosa e più incisiva)

SAPONARA 6: sembra non essere in gioco e non inserirsi negli schemi, poi tira fuori delle giocate importanti e anche un gol non facile da realizzare

BABACAR 5: non fa niente. Le palle che gli arrivano, buone per segnare, non le sa sfruttare.

Allenatore PAULO SOUSA 5: squadra messa in campo con un modulo ormai consolidato ma con interpreti cambiati e improvvisati. Non è l’esempio di professionista che il calcio cerca.

ARBITRO Sig. MARTINELLI 4: ha sbagliato tutto. Si potrebbe dire che ha diretto in tre modi differenti durante la gara, con errori anche di protagonismo, impressionanti.