Fiorentina, Sousa in conferenza: “Dobbiamo creare una mentalità vincente, Chievo squadra consolidata”

Alla vigilia del match contro il Chievo, il tecnico della Fiorentina Paulo Sousa è intervenuto in conferenza stampa per analizzare la difficile gara che si svolgerà al Bentegodi contro una formazione a dir poco ostica.

Paulo Sousa (Fonte: Federico Berni)
Paulo Sousa (Fonte: Federico Berni)

In attesa della sfida di domani sera, il tecnico presenta così gli avversari dei suoi: “Il Chievo è una squadra con automatismi consolidati da anni. In casa avevamo fatto un’ottima partita. Domani sarà una gara simile, la loro squadra non ha cambiato molto al di là della punta. L’idea di gioco è la stessa e la portano avanti con qualità”.

L’allenatore viola si esprime anche riguardo la possibilità di continuare a dirigere il club fiorentino conservando però immutate le sue opinioni circa la crescita, gli obiettivi della squadra ed il proprio modo di lavorare e riservandosi la valutazione finale a stagione ultimata: “Sono stato sempre molto chiaro nell’esporre la mia idea di campo e strutturale per una crescita comune e la ricerca di risultati. Ho già parlato altre volte di modelli sportivi, io guardo alla cima della piramide. Io posso avere le mie idee e ho già fatto le mie valutazioni”.

A chiunque gli chieda se il risultato ottenuto contro la Juventus capolista abbia influito sulle sue considerazioni in vista di un futuro alla Fiorentina anche per la prossima stagione, Sousa risponde sottolineando il miglioramento della propria squadra che ha interpretato una buona prestazione contro i bianconeri e che è stata capace di superare i propri limiti in uno step così importante: “Il ko con la Juve non cambia molto. Per noi è un’opportunità per trovare maggiore maturità. Queste gare che mancano saranno utili, abbiamo già dimostrato di poter andare oltre ai nostri limiti. Dobbiamo migliorare sulla mentalità, dobbiamo crearne una vincente. Uno deve andare in campo per vincere sempre, poi i dettagli possono fare la differenza. Ripeto, è una grande opportunità per noi. Abbiamo alzato le aspettative, abbiamo dimostrato di poter competere. Domani abbiamo la possibilità per crescere ulteriormente nella nostra mentalità e nel nostro approccio. Parlo di me stesso, dello staff e dei giocatori”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *