Inter, ci siamo: è quasi definita la cessione della maggioranza ai cinesi della Suning

L’Inter ed il colosso cinese degli elettrodomestici Suning, dopo mesi di incontri, sembrano essere vicini alla firma di un accordo di vendita.

La dirigenza nerazzurra - Fonte: inter.it
La dirigenza nerazzurra – Fonte: inter.it

E’ Sky Sport a riportare l’indiscrezione che vedrebbe in queste ultime ore una decisa accelerata nelle trattative tra Erick Thohir ed il gruppo di investitori cinesi. Il contratto, al quale mancherebbero solo le firme delle due parti per essere ufficializzato, tratta della cessione del pacchetto di maggioranza dell’Inter (tra il 60 ed il 70%) per una cifra notevole.
Si parla di un’affare da 650-700 milioni di euro, il doppio della valutazione dei nerazzurri al momento dell’ingresso in società di Erick Thohir. L’ingresso della Suning nell’Inter però costringerebbe gli attuali soci a rivedere le loro quote.

Il nuovo assetto societario interista prevederebbe la permanenza di Thohir sia come socio, con circa il 30% delle quote, sia come presidente dell’Inter. Questo porterebbe ad una uscita dalla società per Massimo Moratti, che sarebbe quindi pronto a cedere il suo 29,5% delle quote e a lasciare l’Inter.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *