Lazio, Tare chiarisce la querelle su Klose: “Abbiamo cercato di onorare l’addio”

Ho letto anche io le sue dichiarazioni. E’ stata una mia scelta quella di non rispondere subito per non dare troppo importanza a una polemica nella serata d’addio di un grande calciatore che ha vestito con onore la maglia della Lazio“.

 

Miroslav Klose - Fonte: cagliarcalcio.net
Miroslav Klose – Fonte: cagliarcalcio.net

Queste sono le parole scelte dal ds della Lazio Igli Tare per spiegare una volta per tutte la questione legata all’addio di Miroslav Klose. “Speravo che i giorni successivi potesse puntualizzare la verità su questa vicenda” ha detto il direttore sportivo biancoceleste, spiegando quindi a Lazio Style Radio come sono andate le cose con la punta tedesca riguardo al mancato rinnovo.
E’ molto importante per me chiarire, questa società non merita tutte queste critiche gratuite. Quando Klose è arrivato la Lazio è stata criticata per aver preso un calciatore quasi fallito, ma fu una scelta giusta. Conoscevamo il calciatore e il professionista, sapevamo che sarebbe stato un valore aggiunto. Grazie alla Lazio – spiega Tare – lui arrivò a vincere il mondiale, questo ci rende orgogliosi, ma nello stesso momento Klose ha dato tanto alla Lazio con la sua immagine e il suo modo di essere. Per questo non ho risposto subito, ho evitato altre polemiche. E’ una persona che merita tanto“.

Sono andato a parlarci prima della gara con lo Sparta Praga, siamo stati insieme a lungo, gli ho proposto un rinnovo di due anni con la possibilità di diventare un punto di riferimento della Lazio anche dopo la carriera di calciatore. Mi ha risposto “no grazie, ho ricevuto una proposta che mi piace molto, è arrivato il momento di finire quest’avventura fantastica”. Ci ha detto che ci avrebbe comunicato la scelta alla fine, ho insistito – racconta il dirigente laziale- ma mi ha ripetuto che non avrebbe preso in considerazione l’offerta perché sarebbe voluto tornare in Germania“.

Il ds della Lazio però non si è arreso ed ha chiesto ancora a Klose di rimanere: “Ci ho parlato nuovamente durante il ritiro di Norcia e mi ha detto che a fine stagione sarebbe stato il momento giusto per tornare in patria. Anche l’estate scorsa aveva avuto l’occasione. L’intervista dopo la partita mi ha lasciato sorpreso. Noi abbiamo cercato di onorare il suo addio con una serata importante“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *