Liga, Betis-Barcellona 0-2: Rakitic e Suarez regalano la vetta ai blaugrana

Nella 36 esima giornata di Liga, il Barcellona di Luis Enrique aggancia la vetta della classifica insieme all’Atletico dopo aver superato per 2-0 il Betis Siviglia in casa; un successo esterno che vale quota 86 punti per i blaugrana, ancora in corsa per il titolo insieme all’Atletico Madrid ed al Real, distante soltanto una  lunghezza.

Fonte: Steve Gardner - Flickr
Fonte: Steve Gardner – Flickr

All’Estadio Villamarin i padroni di casa del Betis mettono in difficoltà nei primi minuti di gara il Barcellona, che soffre le volate in contropiede degli avversari: il primo brivido in corrispondenza dei pali difesi da Claudio Bravo, lo provoca Ruben Castro, lesto a ritagliarsi lo spazio in area di rigore e conquistare un corner dopo l’attenta deviazione di Mascherano.

Scorrono pochi minuti sul cronometro ma il pallino del gioco sembra essere ancora nelle mani della formazione di Siviglia, che impegna ancora una volta l’estremo difensore blaugrana con un’incornata insidiosa deviata abilmente da Bravo in tuffo.

Il Barcellona tenta faticosamente di spianare la strada del successo tentando di gestire il possesso palla ed imbottigliare gli avversari nella propria trequarti campo. Pochi spunti questa sera da parte della micidiale M-S-N del Barcellona che si rende però pericoloso allo scoccare della mezzora con il destro ad incrocio di Neymar, neutralizzato da Adnan.

A spezzare l’equilibrio di un match giocato sul filo del rasoio, giunge l’espulsione di Westermann in seguito ad un fallo in area ai danni di Messi: il Betis dunque è costretto a giocare in inferiorità numerica già dal 35′ in una prima frazione di gara che si conclude senza grandi giocate vincenti.

Messi e Suarez (Fonte: Ver en Vivo en Directo - Flickr)
Messi e Suarez (Fonte: Ver en Vivo en Directo – Flickr)

In avvio di ripresa si trasformano radicalmente gli equilibri in campo: il Barcellona conquista metri nella trequarti campo del Betis e Suarez prova a scaldare le polveri dopo un ottimo assist di Neymar.

Il turning point del match però si registra al 50′ con i blaugrana in vantaggio dopo la rete firmata da Rakitic: a porta vuota il centrocampista non manca il bersaglio e calcia di prima intenzione su taglio chirurgico di Messi approfittando del cattivo disimpegno di Adnan e Pezzella.

Inizia il monologo blaugrana mentre gli avversari soffrono il potenziale tecnico del Barcellona e l’inferiorità numerica: prova ad incidere anche la Pulce che si propone in un sinistro a giro volante senza però trovare lo specchio della porta.

Comincia a vacillare anche la retroguardia del Betis: troppe le ingenuità commesse dal reparto difensivo con Gonzalez che regala il pallone a Suares, bravo ad involarsi e tentare la soluzione sul secondo palo senza riuscire a trovare la via del gol.

Finale di gara incandescente nella splendida cornice del Villamarin: il Barcellona a dieci minuti dalla fine archivia definitivamente la pratica con una perla di Suarez, alla sua rete numero 35 dopo il 127 esimo assist servito da Messi, a scrivere la parola fine ad un match che vede i blaugrana tornare in vetta alla classifica di Liga.

FORMAZIONE BETIS (4-2-3-1): Adan; Montoya, Westermann, Pezzella, Gonzalez Cabrera; N’Diaye, Petros; Ceballos, Joaquin, Cejudo; Castro.

FORMAZIONE BARCELLONA (4-3-3): Bravo; Alves, Pique, Mascherano, Alba; Rakitic, Busquets, Iniesta; Messi, Suarez, Neymar.

MARCATORI: Rakitic (50′), Suarez (81′)

AMMONITI: Gonzalez (21′), Pique (23′), Messi (23′), Westermann (28′), Petros (34′), Alves (46′), Ceballos (66′)

ESPULSI: Westermann (35′)

ARBITRO: Lahoz

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *