Milan-Udinese 2-1, le pagelle dei rossoneri: super Kalinic, Rodriguez di qualità

A San Siro finisce 2-1. Il Milan ha la meglio sull’Udinese in una gara apparentemente senza problematiche, ma con qualche fase di sofferenza che sarebbe potuta costare tanto ai padroni di casa. Tante note positive. Kalinic in formissima con la sua doppietta alla prima da titolare a San Siro (il var gli nega la gioia della tripletta nel finale). Grande prestazione di Rodriguez e Calabria, non da meno Kessiè. Romagnoli in difficoltà ha rischiato di compromettere tutto, Suso sufficiente, ma da rivedere la sua posizione. Di seguito le pagelle dei rossoneri:

Donnarumma 6: parata importante su Fofana, poi solo ordinaria amministrazione. Non può nulla in occasione del gol.

Musacchio 6: buone chiusure, parte male con i suoi compagni di reparto, ma poi non soffre quasi mai.

Bonucci 6,5: per poco non arriva il suo primo gol in rossonero. Qualche errore iniziale, poi si riprende in mano la difesa sfornando lanci in avanti come ci ha già abiutato a vedere nel passato.

Romagnoli 5,5: erroraccio per un suo retropassaggio che è costato il gol del momentaneo pareggio. Un neo importante visto che il risultato è stato in bilico fino alla fine.

Calabria 7: oggi non fa rimpiangere Conti. Una prestazione importante per il terzino rossonero che viene spesso chiamato in causa dai suoi compagni. Interpreta benissimo il suo ruolo come esterno di centrocampo.

Kessiè 7: combatte sempre, recupera in modo pulito i palloni e cerca spesso anche il tiro. Non si ferma mai, interpreta in modo egregio la doppia fase. Nella ripresa gioca ovunque, instancabile.

Biglia 6,5: fa scorrere il gioco con intelligenza creando un bel dialogo in mezzo al campo. In cabina di regia si è visto tanto, bravo a dirigere e a dettare i tempi di gioco in alcune fasi.

Bonaventura 6,5: buon rientro del centrocampista che mette a disposizione le sue idee a tutta la squadra. Il rientro è appena iniziato, il Milan ha bisogno dei suoi tocchi. (Dal 68′ Calhanoglu 6,5: entra, piazza assist, recupera palloni. Una garanzia).

Rodriguez 7: forza e spinta, piazza cross mai banali e sempre pericolosi. Dalla sua fascia sprizzano qualità e intelligenza per tutta la partita. Sfiora un gran gol su punizione.

Suso 6: posizione non facile per lui, bloccato per tutto il primo tempo. Nella ripresa viaggia in libertà e si rivedono le sue idee. (Dal 68′ Cutrone 6: entra con tantissima voglia di dimostrare quanto sa fare. Combatte su ogni pallone e si mette a servizio della squadra).

Kalinic 7,5 non solo i due gol da attaccante puro che sfrutta gli assist dei suoi compagni anticipando gli avversari, ma è anche la tanta disponibilità  di correre, recuperare palloni e farsi trovare sempre pronto in tutto il campo. Buonissima la prima da titolare: nel finale il var gli nega la gioia della tripletta. (Dall’85’ Locatelli s.v.)

All. Montella 7:  indovina i giocatori, anche se la posizione di Suso sarebbe da rivedere. La mossa Kalinic è tutta sua. Coraggioso a lasciare in panchina un Andrè Silva visto in Austria, ma alla fine ha indovinato l’attaccante utile per questa partita. Buoni sprazzi di miglioramento, ripartire da qui.