Play-Off Serie B, Pescara-Trapani 2-0: black out granata, Oddo vede la A

È del Pescara il primo round della finale play-off di Serie B. Gli uomini di Massimo Oddo hanno battuto il Trapani per 2-0 all’Adriatico,  mettendo un importantissimo tassello nella corsa verso la Serie A. Un successo che interrompe la striscia di 18 risultati utili consecutivi dei granata di Serse Cosmi, artefici di una prestazione negativa e non in linea con quanto fatto vedere durante la regular season.

Fonte: PescaraCalcio.com
Fonte: PescaraCalcio.com

Nel primo tempo parte bene il Pescara: la squadra di Massimo Oddo riesce a tenere in mano il pallino del gioco, chiudendo il Trapani nella propria metà campo. Il primo squillo dell’incontro arriva al 7° minuto quando, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, Campagnaro salta più in alto di tutti ma Nicolas è bravo a far carambolare la palla su Lapadula, evitando un calcio d’angolo. La squadra di Cosmi fatica molto, ma riesce in qualche modo a limitare le azioni offensive del Pescara, anche grazie ad uno Scognamiglio implacabile.

L’episodio che cambia l’incontro arriva al 28° minuto: Scozzarella atterra Memushaj, l’arbitro Pairetto estrae il giallo per il centrocampista granata. Il numero 5, però, reagisce stizzito calciando via il pallone, costringendo il direttore ad estrarre il secondo giallo, mandandolo anzitempo negli spogliatoi. Dopo l’espulsione di Scozzarella, Cosmi ridisegna il suo Trapani con un 3-5-1, arretrando Coronado al ruolo di mezzala e mettendo Nizzetto in cabina di regia. Nel finale di tempo il copione non cambia, il Pescara ci prova diverse volte con Memushaj e Lapadula ma Nicolas è sempre attento ed il Trapani riesce a non subire gol nei primi 45 minuti.

 

La squadra di Massimo Oddo, però, riesce ad infrangere il muro granata ad inizio ripresa ed al 47° minuto c’è il gol biancoazzurro firmato da Ahmed Benali: il centrocampista di proprietà del Palermo è bravo in spaccata a insaccare il cross dalla destra di Zampano, trafiggendo un incolpevole Nicolas. Il gol mette in discesa la partita del Pescara, che gestisce in scioltezza il vantaggio senza concedere spazi al Trapani, il quale non ha la forza di uscire dalla propria metà campo anche per colpa dell’uomo in meno.

Sfruttando la superiorità numerica, i padroni di casa raddoppiano a 20 minuti dalla fine con Lapadula: azione meravigliosa dell’attaccante abruzzese che entra in area, stende Pagliarulo con una finta e batte Nicolas con un potente mancino che fa esplodere l’Adriatico. Per lui trentesimo gol in campionato, un sigillo che da maggiore forza agli uomini di Oddo che provano a chiudere la pratica con il tris.

PESCARA-TRAPANI 2-0
MARCATORI: 47′ Benali (P), 72′ Lapadula (P)

PESCARA (4-3-2-1): Fiorillo; Zampano, Fornasier, Campagnaro, Crescenzi; Verre (89′ Selasie), Memushaj (64′ Verde), Torreira; Benali, Caprari (78′ Mitrita); Lapadula. All. Oddo

TRAPANI (3-5-2): Nicolas; Perticone, Pagliarulo, Scognamiglio; Fazio, Eramo, Scozzarella, Nizzetto, Rizzato; Coronado (51′ Barillà), Petkovic (74′ De Cenco). All. Cosmi

ARBITRO: Luca Pairetto di Nichelino
AMMONITI: 11′ Perticone (T), 26′ Nizzetto (T), 27′ Scozzarella (T), 59′ Lapadula (P), 88′ Eramo (T), 90′ Pagliarulo (T)
ESPULSI: 28′ Scozzarella (T) per doppia ammonizione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *