Play-out, la Salernitana asfalta il Lanciano: 1-4 al Biondi

La Salernitana asfalta il Lanciano per 1-4, sfornando una grande prestazione.

Stadio Biondi, Lanciano. Autore: Luca Aless
Stadio Biondi, Lanciano. Autore: Luca Aless

Il ritorno sarà mercoledì sera all’Arechi, con i granata nettamente favoriti.

PRIMO TEMPO – L’arbitro Gianluca Manganiello fischia l’inizio del match, con la Salernitana che si proietta subito in avanti con un pallone lanciato per Coda ma Cragno intuisce e anticipa. Ma la formazione granata ci riprova al 3′ con Nalini che calcia forte, ma il portiere dice ancora di no deviando in angolo. Ma l’insistenza della squadra ospite si fa sentire e quindi viene premiata: al 9′ è subito vantaggio con l’assist di Pestrin per Donnarumma che si inserisce perfettamente in area e fa partire un tiro imprendibile per Cragno; 1 a 0. Ma la squadra di casa cerca di reagire con un sinistro di Bonazzoli che fa tremare la Salernitana, Terracciano con un grande intervento mette la palla in calcio d’angolo. Al 16′, sugli sviluppi del corner, Marilungo salta più in alto di tutti e colpisce il pallone che finisce in rete; 1 a 1. La Salernitana però sembra essere più in partita, conquistando più palloni con grinta e cattiveria. Non passa molto, e al 21′ c’è il nuovo vantaggio campano: cross dalla sinistra di Nalini per Zito che con un sinistro al volo insacca la palla in rete, realizzando un grande gol; 1-2. I rossoneri ci provano, ma senza creare un gioco compatto e concreto. Dopo un pò c’è Odjer che ci prova da fuori con la palla però alta sopra la traversa. Al 36′ è solo Salernitana con Donnarumma che di testa mette al lato. La squadra di Menichini è nettamente più in forma e in partita rispetto agli avversari. Verso la fine arriva una grande chance con Donnarumma che serve una palla geniale per Coda che a tu per tu con Cragno si divora il gol.

SECONDO TEMPO – Inizia bene il Lanciano con una grande chance sfumata: Marilungo aggira la marcatura di Empereur ed entra in area ma si allunga troppo il pallone, subendo così l’uscita di Terracciano che allontana la sfera. Dopo un pò è Di Matteo che serve Marilungo che in spaccata fa la barba al palo, palla che esce di pochissimo. Ma i granata si svegliano ed è ancora Zito che cerca di far male con il solito sinistro, palla parata da Cragno. Capovolgimento Lanciano al 65′ che con un colpo di testa di Marilungo per Rigione che a pochissimi passi dalla porta non riesce a deviare il pallone in rete. Al 74′ risponde ancora la Salernitana con Coda in girata sfiora il primo palo, Cragno non riesce a evitare il corner. Ma la squadra di casa lotta e prova, prima con un destro di Rigione e poi con il colpo di testa di Turchi, entrambi sfumati. In contropiede, all’81’, Gatto appena entrato piazza la palla all’angolino; 1-3. Ormai, con questo terzo gol, i granata ipotizzano la permanenza in Serie B, con il Lanciano ormai in confusione. Nei minuti di recupero, sempre in contropiede, arriva il quarto gol: Moro serve Coda che questa volta insacca la palla in rete; 1-4.

Flavio Ponissi

Flavio Ponissi

Sicignano Degli Alburni-Salerno. Aspirante giornalista sportivo. Amante del calcio, quello vero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *