Premier League: Chelsea-Tottenham 2-2, il Leicester è Campione d’Inghilterra

Il Leicester è Campione d’Inghilterra…il sogno diventa realtà!

King Power Stadium Leicester fonte: Wally Haines geograph.org.uk
King Power Stadium Leicester fonte: Wally Haines geograph.org.uk

CHELSEA (4-2-3-1): Begovic; Azpilicueta, Ivanovic, Cahill, Baba; Obi Mikel, Fabregas; Pedro, Willian, Hazard; Diego Costa. All. Hiddink.
TOTTENHAM (4-2-3-1): Lloris; Walker, Alderweireld, Vertonghen, Rose; Dier, Dembele; Lamela, Chadli, Eriksen; Kane. All. Pochettino.

Le birre strette in mani nervose e poi la festa attesa da giorni è scoppiata in differita, davanti alla tivù. Via via si è trasformata nella lunga diretta di un’emozione collettiva che ha invaso strade, pub, locali e ogni angolo di una città esplosa dalla felicità. Il Leicester è campione d’Inghilterra per la prima volta in 132 anni. A consegnare il titolo alle Foxes è stato il Chelsea. In modo decisamente incosciente e inaspettato, è stato un sofferto 2-2 agguantato all’83’ dal Chelsea, andato sotto 2-0, contro il Tottenham in un posticipo trasformato in un combattimento. Il punto che mancava alla conquista del campionato delle Foxes l’ha regalato, ironia del destino, l’ex squadra di Mourinho che ha scritto così il lieto fine a una favola che ad agosto nessuno immaginava!

Partita dopo partita, il Leicester ha perso un filo di spensieratezza, ma ha acquistato solidità, spinto dal sostegno di una città innamorata e da fan ormai, dislocati in tutto il mondo. Ha battuto José Mourinho e i campioni in carica del Chelsea, ha sconfitto grandi club come Manchester City e Liverpool e ha vinto anche in casa del Tottenham, i diretti avversari. E il vantaggio sugli inseguitori è diventato incolmabile, tanto da permettere a Ranieri di raggiungere il tanto meritato titolo.

Ora tanta birra, è tempo di festeggiare!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *