Premier League, Vardy e King trascinano il Leicester: 3-1 sull’Everton

Il Leicester festeggia il titolo di campione d’Inghilterra fra le mura del King Power Stadium con la vittoria per 3-1 contro l’Everton.

Jamie Vardy (fonte: Pioeb, own work, commons.wikimedia.org)
Jamie Vardy (fonte: Pioeb, own work, commons.wikimedia.org)

Le Foxes partono come sempre a mille e riescono ad aprire le marcature già dopo cinque minuti di gioco con il solito Jamie Vardy, di ritorno dalle due giornate di squalifica: il bomber di Ranieri raccoglie un traversone di King e batte abilmente Robles da due passi. Il Leicester sembra inarrestabile e sfiora più volte il secondo gol con Mahrez, bravissimo a far impazzire la difesa dell’Everton con le sue giocate.

Il meritato raddoppio arriva alla mezz’ora di gioco e porta la firma di King, bravo ad approfittare di un tocco maldestro di Baines: è la ciliegina sulla torta di questo giocatore che con la maglia dei Foxes ha festeggiato le vittorie prima in Ligue One, poi in Championship ed infine nella massima serie inglese.

Everton non pervenuto fino all’inizio della ripresa, quando Lukaku crea scompiglio fra la difesa dei Foxes con un colpo di testa ma viene salvato da un grandissimo intervento di Schmeichel. Il Leicester blinda la partita calando il tris al 65′ con la 24esima rete di Vardy direttamente su calcio di rigore. Il numero nove sfiora anche la sua doppietta personale al 72′ con un altro calcio di rigore, questa volta mandato alto sulla traversa.

I Toffees si risvegliano troppo tardi, soltanto nel finale, grazie al solito Lukaku e a Mirallas che all’88’ segna il goal della bandiera beffando il portiere avversario da pochi metri. Resta ancora a metà classifica l’Everton, 12esimo ma con ancora una partita da recuperare; continua invece la festa del Leicester che, nonostante il titolo in tasca, continua a regalare vittorie ai suoi tifosi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *