Qualificazioni Euro 2016, Germania-Polonia 3-1: Müller e Götze per la vetta nel girone D

Questa sera, nella cornice del Frankfurt Stadion, il settimo turno di qualificazioni a Euro 2016. Mentre il clamoroso 2-0 dell’andata è stata la prima storica vittoria della Polonia sulla Germania, oggi i tedeschi grazie alla doppietta di Götze e al gol di Müller conquistano la vetta nel girone D. Ecco i dettagli del match…

fonte: Michael Kranewitter - wikipedia.org
fonte: Michael Kranewitter – wikipedia.org

Sin da subito il ritmo partita è alto. Nei primi minuti è la Polonia ad aggredire con un buon pressing cercando di impensierire i tedeschi ma le prime vere occasioni sono della Germania. Al 6′ Bellarabi in area calcia in diagonale ma il tiro è di poco out. Poco dopo stesso protagonista e replica della stessa occasione: dopo un lungo lancio di Boateng intercettato da Müller che passa all’indietro, Bellarabi sbaglia coordinazione e schiaccia a terra un pallone che finisce di poco a lato. Al 12′ un’azione da manuale dei tedeschi porta in vantaggio la Germania: uno-due in corsa tra Bellarabi ed Hector permette allo stesso Hector di servire un pallone perfetto per Müller che, da solo, davanti la porta non sbaglia.

Ora è la Germania ad imporre il suo gioco, mentre la Polonia pecca in fase di contenimento e appare timida nel ripartire: al 17′ Grosicki ci prova dalla distanza ma Neuer non fa fatica a neutralizzare il tiro. Al 19′ arriva il raddoppio di Götze: l’attaccante del Bayern Monaco riceve il passaggio di Hector, dribbla abilmente il difensore polacco e quasi dal limite interno dell’area la mette dentro sul primo palo. Altra grande occasione al 35′ con Müller che lanciato in corsa davanti la porta non ha lo spazio per inquadrare la porta e viene fermato da Fabianski.

La Germania sembra voler dettare le regole del gioco ma negli ultimi dieci minuti del primo tempo la Polonia risorge e trova il gol al 36′: su lancio lungo di Milik, Grosicki controlla e fa partire un perfetto cross d’esterno che manda direttamente in rete, di testa, Lewandoski. Al 45′ altro brivido per la difesa tedesca: Lewandoski praticamente solo in area tira forte ma centralmente trovando però pronto Neuer. Ancora pericoloso l’attaccante polacco un minuto dopo quando su calcio d’angolo colpisce di testa trovando Götze che salva sulla linea. Sul finire del primo tempo problemi fisici costringono Rszczek a lasciare il campo: al suo posto Olkowski.

Nella ripresa non manca qualità delle azioni da ambo le parti e il ritmo di gioco rimane intenso. Al 52′ Bellarabi lascia il posto a Gündogan. Proprio l’entrata in campo di quest’ultimo aiuta la Germania in questa fase del match ad alzare il ritmo e molte giocate passano da lui: al 57′ serve Götze che sfiora la doppietta colpendo il palo. Al 60′ ,su sponda di Lewandoski, Mączyński tira ma trova la respinta di un attento Neuer che favorisce ancora la Polonia, ma la difesa tedesca se la cava. Mączyński al 63′ esce per Blaszczykowski. La Polonia alla ricerca del pareggio prova ad attaccare: ci riprova Grosicki con un rasoterra della sinistra, ma Neuer blocca senza problemi. Ma alla Germania il 2-1 sta stretto: al 71′ Gundogan libera un assist per lo smarcatissimo Ozil che calcia forte da dentro l’area trovando però Fabianski. Sarà ancora il portiere polacco a salvare sulla linea poco dopo un colpo di testa di Hummels.

Gli unici pericoli per i tedeschi derivano dai calci piazzati polacchi che trovano comunque in area un attaccante del calibro di Lewandoski. Tutto sommato con una Germania così la terza rete non tarda ad arrivare: tiro rasoterra di Muller da fuori area, deviato leggermente da un difensore, viene respinto con i piedi di Fabianski che però indirettamente serve Götze che intercetta ed insacca. Successivamente l’autore della doppietta lascia il campo e al suo posto entra Podolski. Non c’è nulla da fare per la Polonia che incassa tre gol e cede il posto di capolista nel girone D ai tedeschi.


GERMANIA (4-2-3-1):
Neuer, Boateng, Can, Hummels, Hector, Schweinsteiger, Kroos, Bellarabi, Özil, Götze, Muller.
All. : Joachim Löw

POLONIA (4-5-1): Fabianski, Piszczek, Szukała, Glik, Rybus, Grosicki, Krychowiak, Mączyński, Jodłowiec, Milik, Lewandowski.
All. : Adam Nawalka

ARBITRO: Nicola Rizzoli

MARCATORI: Müller 12′, Götze 19′ e 82′ (Germania); Lewandoski 36′ (Polonia).

AMMONITI: Rybus 8′, Grosicki 66′ (Polonia); Kroos 61′, Sweisteiger 79′ (Germania).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy