Sassuolo-Inter: 3-1, Europa sempre più vicina per i neroverdi

L’Inter di Roberto Mancini, all’ultima giornata di questo campionato molto altalenante per la squadra di Milano, ha chiuso al “Mapei Stadium” contro il Sassuolo con una sconfitta cocente.

Palacio - Fonte: Inter F.C.
Palacio – Fonte: Inter F.C.

Nella formazione nerazzurra assenze importanti, alcuni per infortunio, altri per squalifica: fuori rosa Icardi, Medel, Miranda, Perisic e Handanovic. I padroni di casa, con la doppietta di Politano e la rete di Pellegrini, ipotecano l’Europa League, il Milan, infatti, ha perso contro la Roma e può sperare solo nella vittoria della Coppa Italia contro la Juventus.

Il match parte col gol della formazione neroverde: Politano calcia in porta, la palla viene deviata da Murillo e Carrizo non può fare nulla. Gli ospiti provano a risollevare le sorti del match e Palacio e Jovetic vanno costantemente in attacco. I padroni di casa però non concedono nulla, non lasciano spazi e combattono su ogni palla. Al 26′ Pellegrini, viene servito da Duncan, mette in rete il secondo gol e porta ai suoi un po’ di tranquillità. Il Sassuolo, ormai sereno, smette di andare in attacco e l’Inter approfitta dei momenti di calma per accorciare le distanze. Brozovic serve Palacio, l’argentino si fa trovare pronto e mette la palla in rete. Ma il 2-1 dura solo qualche minuto: al 39′ i padroni di casa centrano il tris, con Politano che firma una bella doppietta  su colpo di testa.

Nella seconda frazione di gioco, però, i nerazzurri non mollano, si proiettano in attacco e con lo scambio rapido tra Kondogbia e D’Ambrosio l’Inter arrivano alla rete, che però viene giudicato in fuorigioco, annullando così il gol. Al 61′ Murillo, già ammonito, riceve il secondo giallo per proteste con l’arbitro, lasciandol’Inter in dieci uomini e sotto di due gol. Il Sassuolo gestisce il risultato fino alla fine della partita, guadagnando così 3 punti fondamentali per poter accedere all’Europa League, in attesa della finale di Coppa Italia sabato tra Juventus e Milan.

Inter (4-2-3-1): Carrizo 5 (72’ Radu 6); D’Ambrosio 5, Juan Jesus 5, Murillo5, Telles 4.5; Melo 5,5, Kondogbia 5,5 (70’ Nagatomo 5.5); Brozovic 6, Jovetic 5,5, Palacio 6 (81’ Della Giovanna s.v.); Eder 5All.: Mancini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *